Avellino-Latina, per Novellino niente conferenza stampa

Non ci sarà la consueta conferenza stampa di Walter Novellino alla vigilia di Avellino-Latina. Decisione presa evidentemente per rimanere concentrati al massimo in vista di una sfida assolutamente decisiva per la stagione dell’Avellino. Solo con la vittoria i lupi saranno salvi senza dovere guardare gli altri campi; altrimenti l’ipotesi play-out si farebbe concreta, a meno di risultati piuttosto improbabili.

La squadra intanto, dopo le sedute a porte aperte di questi giorni, tornerà ad allenarsi a porte chiuse. Novellino dovrà studiare la migliore formazione da opporre al Latina; cosa non semplice, considerato che molti elementi appaiono in una forma fisica piuttosto scadente. La notizia di ieri è il recupero di Jidayi: quasi certamente l’italo-nigeriano sarà al centro della difesa insieme a Migliorini, considerata la squalifica di Djimsiti.

Sulle due fasce dovrebbero essere confermati Lasik a destra e Perrotta a sinistra, con Solerio che anche stavolta assisterà dalla panchina. A centrocampo, il ballottaggio principale è tra Omeonga e Paghera: solo uno dei due giocherà affianco a Moretti. A sinistra rientrerà D’Angelo dalla squalifica, mentre a destra ci sarà Laverone.

In attacco, il favorito per giocare con Ardemagni è a nostro avviso Castaldo. Ci sembra infatti difficile che Novellino in una partita decisiva come quella di domani possa rinunciare ad uno dei calciatori più esperti in rosa, e da più tempo nell’Avellino. Verde ed Eusepi partiranno dunque dalla panchina, pronti ad entrare a gara in corso se le cose per i lupi non dovessero mettersi bene. Di fronte ci sarà un Latina, che seppure retrocesso, è imbattuto da quattro partite: sarebbe fatale, quindi sottovalutare l’avversario.