Avellino, Massimiliano Taccone: “Fiducia a Tesser”

Conferenza stampa straordinaria convocata dal direttore generale dell’Avellino Calcio, Massimiliano Taccone. Il figlio di patron Walter ha affrontato vari temi questa mattina presso la sala stampa del “Partenio-Lombardi”. Queste le sue parole: “Voglio tranquillizzare l’ambiente. A inizio anno siamo stati chiari con la piazza. Non c’è stato nessun richiamo alla Serie A. Il nostro obiettivo principale è di consolidare la categoria. I tifosi devono starci vicino perchè è un momento delicato della stagione. Questo è il primo anno he vediamo giocare a calcio in sette anni di gestione. Però la classifica parla chiaro, dobbiamo recuperare”.

Taccone ha poi proseguito: “Siamo stati sfortunati, abbiamo avuto episodi contrari. Senza nessuna polemica con gli arbitri. Manca la fase realizzativa”.

Mercato degli svincolati: “Non serve nessun altro. Siamo convinti delle scelte che abbiamo fatto e usciremo da questa situazione”.

Taccone ha concluso così: “Con Tesser vogliamo iniziare un progetto. Mandare via il mister per me è una follia. Ci mettiamo la faccia e ci assumiamo la responsabilità delle nostre scelte”.

Sul calciomercato effettuato in estate: “Biraschi e Insigne stanno dimostrando quanto valgono, mentre quelle che dovevano essere le nostre certezze stanno venendo meno”.

Su Schiavon: “Ha vissuto dei momenti altalenanti. Rastelli ci disse che era in uscita. Poi il miater è andato via e lo abbiamo tenuto. Ha giocato la prima partita in Coppa Italia ma non ha reso benissimo per una sua questione fisica. Per scelta tecnica è stato messo in Tribuna. Alla terza partita è arrivata la chiamata del suo procuratore perchè c’era un’offerta della Spal”.

Leggi anche: