Avellino, il mercato dei procuratori: arrivano gli uomini di Mario Giuffredi

Il calciomercato di gennaio dell’Avellino sembra essere legato al filo doppio al nome di Mario Giuffredi, considerato uno dei procuratori “emergenti” del calcio italiano. Qualcuno, come il portale TuttoB, lo definisce addirittura “il nuovo re del calciomercato”. Assiste numerosi calciatori che, guarda caso, sono stati più volte avvicinati al club biancoverde, sia in estate che nelle ultime settimane.

Tra i suoi calciatori ci sono l’esterno della Salernitana, Laverone, ed il centrocampista del Pisa, Di Tacchio. Il primo dovrebbe rimpiazzare Donkor (uno dei tanti errori del calciomercato estivo dell’Avellino) garantendo finalmente un terzino destro di ruolo a mister Novellino (conosciamo bene la storia di Molina). In realtà nella vicina Salerno farebbero volentieri a meno dell’ex Sassuolo: è sufficiente leggere qualche commento dei tifosi granata sui social per capire quanto Laverone abbia deluso nella Salernitana.

Lorenzo Laverone

Di Tacchio, invece, accetterebbe di buon grado il trasferimento in biancoverde, visti i noti problemi che riguardano il Pisa. Andrebbe a rinfoltire una linea mediana che in questa prima parte della stagione ha mostrato tutti i suoi limiti, in virtù del deludente andamento di Lasik, Paghera e (seppur parziamente) di Omenga.

Negli ultimi giorni si è vociferato anche il nome dell’attaccante Cocco che potrebbe sbarcare in Irpinia per prendere il posto di Mokulu, finito in lista di sbarco. Anche Cocco, guarda caso, è un assistito dalla società di Giuffredi.

Mario Giuffredi, tra l’altro, cura anche gli interessi di Belloni, Rea (ve lo ricordate?) e dello stesso Paghera (qui l’elenco completo dei suoi assistiti): è solo una casualità?