Avellino-Napoli primavera: 1 a 0 per i lupi, decide Gigi Castaldo

L’Avellino batte 1 a 0 la Primavera del Napoli con un gran gol del solito Gigi Castaldo. Un buon test per la compagine di mister Rastelli che, davanti ad almeno 3 mila persone, ha battuto i baby del Napoli non senza difficoltà. Il tecnico biancoverde ha schierato in campo dal primo minuto il collaudato 3-5-2 con Seculin tra i pali, in difesa Izzo, Pisacane e De Vito; a centrocampo Massimo, Arini, Bittante, Millesi e Angiulli; coppia offensiva formata da Gigi Castaldo e Andrey Galabinov. Avellino contro primavera NapoliPronti via e il Napoli già si rende pericoloso dalle parti dell’area avellinese:  dopo 30 secondi dal calcio d’inizio, tiro-cross del numero 7 Tutino che impegna Seculin costretto a smanacciare il pallone in angolo. Dal corner nuova occasione dei baby azzurri, pallonetto di Gaetano da fuori area, Seculin chiamato di nuovo agli straordinari. Al 5’ l’Avellino si fa vedere nell’area avversaria con Bittante che offre un assist al bacio per Castaldo, attento Contini che respinge il tiro dell’attaccante irpino, riprende Arini ma la difesa del Napoli respinge l’attacco. All’8’ è ancora Bittante che serve un cross dalla destra per Galabinov che si fa murare dai difensori centrali del Napoli. Al 16’ gran tiro da fuori area di Massimo, il portiere azzurro è bravo con i pugni a mettere fuori.  Al 20esimo gol annullato a Izzo che di testa mette la palla in rete ma da posizione di offside. Al 29’ tiro a volo di Castaldo ma il portiere azzurro non si fa sorprendere. Al 34′ i lupi passano in vantaggio. Castaldo riprende palla dopo un tiro ribattuto dalla difesa azzurra, da posizione centrale fa partire un esterno destro micidiale che batte l’incolpevole Contini. Gli azzurri accusano il colpo mentre gli irpini cercando di controllare la gara con un buon possesso palla. Il primo tempo termina con l’Avellino in vantaggio sul Napoli per una rete a zero.Avellino Napoli primavera 8 agosto 13Nella ripresa Rastelli schiera l’Avellino con lo stesso modulo della prima frazione di gioco. In porta Di Masi; in difesa Pisacane, Togni e Bittante; a centrocampo Herrera, Massimo, Schiavon, D’Angelo e De Vito, in attacco spazio al duo Galabinov e Biancolino.  Al  5’ minuto della ripresa cattiva notizia in casa Avellino, il difensore Pisacane è costretto ad uscire in barella dopo aver ricevuto un brutto colpo in un’azione di gioco. Nelle prossime ore saranno valutate le sue condizioni in vista del match di domenica contro il Monza. Al 9’ Galabinov ha l’occasione di servire Herrera diretto in rete, il bulgaro però preferisce fare tutto da sé e sciupa una buona occasione. Al 10′ Rastelli decide di far giocare i suoi in dieci (tra cui l’attaccante in prova D’Agostin), per scelta tecnica. Il secondo tempo scivola via senza particolari emozioni, utilizzato da entrambe le squadre per provare schemi e testare gli uomini in vista degli impegni ufficiali. A cinque minuti dal triplice fischio finale Herrera serve Eros Schiavon che, con una spettacolare sforbiciata insacca in rete, l’arbitro Ripa annulla per una posizione di fuorigioco.

Leggi anche –> Napoli Primavera, Gennaro Tutino esce tra gli applausi
Leggi anche –> Avellino-Napoli Primavera, Diretta Streaming su Avellino Channel
Leggi anche –> Amichevole Avellino-Napoli Primavera al Partenio-Lombardi
Leggi anche –> Avellino-Napoli Primavera: ingresso gratuito al Partenio