Avellino, niente ritiro: oggi si riparte a porte chiuse

L'ipotesi ritiro era circolata subito dopo la batosta di ieri

Niente ritiro per l’Avellino, che oggi invece riprende gli allenamenti con una seduta a porte chiuse al Partenio. L’ipotesi, che circolava subito dopo la sconfitta pesante a Terni, è poi sfumata, evidentemente di comune accordo tra squadra e tecnico, nonostante quest’ultimo fosse davvero scuro in volto al termine della partita di ieri.

Dunque, allenamenti a porte chiuse per tutta la settimana. In realtà sarà una settimana molto breve, dato che si giocherà già venerdì in anticipo contro la Spal alle ore 19.00, nella gara valevole per la 33esima giornata di campionato. L’Avellino si troverà di fronte un avversario arrabbiato per la sconfitta interna contro il Frosinone, che è costato alla squadra di Semplici il primo posto in classifica.

Propri i ciociari saranno gli avversari dell’Avellino nella gara successiva, quella di lunedì 3 Aprile alle ore 20.30. Urge dunque un cambio di marcia pesante per la squadra di Novellino, che nel mese di marzo ha subito una involuzione di gioco e di risultati piuttosto preoccupante.

Il mese di aprile potrebbe decisivo per le sorti dell’Avellino: si giocherà infatti ben sei volte, con due turni infrasettimanali (lunedì 3 a Frosinone e mercoledì 25 Aprile ad Ascoli) e in più si conoscerà anche la sentenza di primo grado del calcioscommesse, venerdì 7. Sentenza che si spera non peggiori ulteriormente le cose, già abbastanza complicate in questo periodo per l’Avellino.