Avellino-Novara, Chiosa: “Buon ricordo degli anni in Irpinia”

Il difensore del Novara ha parlato in conferenza stampa dei suoi trascorsi in Irpinia

Ho un buon ricordo degli anni in Irpinia“. A dire queste parole è Marco Chiosa, oggi al Novara, ma che ha militato all‘Avellino negli ultimi due anni. Per lui, 32 presenze nel 2014-15 e 28 nel 2015-16. Numeri importanti per il difensore classe 1993, che ora sta trovando continuità al Novara dopo essersi trasferito in Piemonte dal Perugia a gennaio, dove invece aveva giocato poco.

Ecco le sue parole nella conferenza stampa di oggi, dove ha parlato tra l’altro anche l’attaccante G.Sansone. “Ad Avellino ho vissuto due anni importanti per la mia vita calcistica, in uno abbiamo addirittura sfiorato la promozione, siamo pronti per affrontare una trasferta difficile in un ambiente caldo”, esordisce.

Come lo accoglierà il pubblico del Partenio? “Personalmente, penso che riceverò una buona accoglienza, nutrirò sempre un buon ricordo di Avellino”.  Si sofferma poi su Attilio Tesser: “L’anno con lui è stato molto importante per la mia crescita, grazie a lui ho giocato le mie prime gare da terzino”.

Sulla sua esperienza a Novara: “Non mi aspettavo di giocare subito così tanto, sto cercando di mettere le mie qualità al servizio della squadra. Quando sono arrivato vedendo le qualità del gruppo e mi sono chiesto come fosse possibile che si versasse in quelle condizioni di classifica, ora siamo saliti e vogliamo giocarcela fino alla fine”.

Infine sulla gara di sabato: “Saranno carichi per le ultime vicende arbitrali su cui hanno avuto da ridire, ci aspettiamo un inizio arrembante e noi dovremo essere bravi a farli sfogare per poi imporre il nostro gioco. Dopo l’arrivo di Novellino la squadra è cambiata risalendo diverse posizioni in classifica. Tradizionalmente non è una trasferta facile per il Novara ma questo sarà uno stimolo in più per conquistare i tre punti”.