Avellino-Novara 2-1 risultato finale

L’Avellino batte il Novara e porta a casa i primi 3 preziosi punti per questo campionato: primo tempo positivo per la squadra dei Lupi, che si affievoliscono nella seconda metà della partita, quando la stanchezza comincia a farsi sentire. In ogni caso, risultato più che positivo per i bianco-verdi, che non davano assolutamente per scontata questa vittoria.

Decisivo il rigore di Gigi Castaldo sul finire del primo tempo a culmine di una gara giocata ad ottimi livelli e che ha messo in mostra il carattere della rosa di mister Rastelli: centrocampo grintoso che oggi ha sofferto un Togni non al top della condizione e che in Schiavon sta trovando sempre più un elemento imprescindibile, oltre ad una difesa che ha ancora qualche rodaggio da mettere a punto ma che ha visto la conferma del giovane Izzo accanto a due esperti come Pisacane e Fabbro. Da sottolineare anche l’ottima prova del portiere ex Juve Stabia, Seculin, che ha nettamente vinto il suo duello personale con l’attaccante Gonzalez del Novara.

Gonzalez Novara

 

DIRETTA LIVE TESTUALE DEL MATCH AVELLINO-NOVARA

Prima del match letto un messaggio dal capitano dei Lupi contro il razzismo negli stadi e per infondere nei tifosi lo spirito dello sport e del rispetto: per l’Avellino è toccato ad Alessandro Fabbro leggere il messaggio.

AVELLINO: Seculin; Izzo, Fabbro, Pisacane; Zappacosta, Arini, Togni, Schiavon, Bittante; Castaldo, Galabinov.
(Terracciano , Soncin, D’Angelo, Millesi, Pape Dia, Peccarisi, Herrera)

NOVARA: Kosiscky; Salviato, Perticone, Bastrini, Potouridis; Pesce, Buzzegoli, Rigoni; Gonzales, Comi, Lazzari. (Montipò; Faragò, Katidis, Pivkovski, Nava, Josipovic, Mori)

INIZIA LA GARA!

Minuto 4: partita che è alle battute iniziali e che procede avanti ad una spettacolare cornice di pubblico in quel del Partenio-Lombardi: fase di studio tra le due squadre.

Minuto 5: bene i Lupi che mostrano grande coralità nella manovra d’attacco con Zappacosta che crossa in mezzo e Castaldo che già dalle prime battute appare in grande forma e l’elemento più pericoloso della squadra guidata da Rastelli.

Minuto 8: Avellino che a centrocampo sembra avere grinta e cuore, con Togni e Schiavon che recuperano ottimi palloni e il brasiliano che già è in forma nonostante l’infortunio patito contro il Cesena.

Minuto 13: primo tiro della gara col bulgaro Galabinov che in girata prova a impensierire Kosicky, ma nulla di fatto. Lupi aggressivi in questa fase.

Minuto 17: fase confusionaria della gara con numerosi errori in mezzo al campo anche di elementi di spessore come Rigoni e Togni che non stanno riuscendo a dare un’impronta offensiva alle rispettive squadre.

Minuto 20: Zappacosta è il motorino della squadra e Castaldo il terminale offensivo di riferimento per i Lupi. Nel Novara si nota una grande organizzazione di gioco e una difesa abbastanza compatta.

Minuto 26: tiro di Comi e palla fuori deviata da Fabbro.

Minuto 28: corner pericoloso per il Novara con una serie di rimpalli che porta Schiavon a sfiorare l’autogol; sul successivo corner fallo in attacco del difensore Perticone e punizione per l’Avellino.

Minuto 34: calcio d’angolo per il Novara: colpo di testa di Comi della squadra piemontese e miracoloso intervento di Seculin che manda nuovamente in corner che si conclude con un nulla di fatto.

Minuto 38: è Comi il pericolo numero uno per i Lupi con le sue azioni d’attacco che spesso impensieriscono Fabbro e i compagni della difesa, efficaci comunque .

Minuto 40: RIGORE PER L’AVELLINO!!!!

Minuto 40: GOOOOOOOOOOOOOL CASTALDO REALIZZA IL GOL DEL VANTAGGIO!

Il rigore per l’Avellino è stato causato per un intervento scorretto di Kosicky in uscita su Gigi Castaldo che è stato letteralmente falciato: giallo per il portiere e il bomber di Castellammare che sigla il primo gol in serie B dei Lupi e sblocca il match.

Minuto 45: Comi si divora il gol del pareggio con un tiro al volo sparato in curva Sud dopo una serie di rimpalli.

Minuto 46: pericolosi i Lupi che con un inserimento di Arini provano a sfondare nuovamente la retroguardia piemontese inutilmente.

FINE PRIMO TEMPO

Finisce qui la prima parte della gara con un 1 a 0 meritato per l’Avellino che comunque potrebbe fare di più: tanti errori ed imprecisione sotto porta e in mezzo al campo da parte anche degli elementi più rappresentativi, circondati da una cornice di pubblico letteralmente emozionante e sicuramente da brividi per dimenticare il triste fallimento del 2009.

INIZIA IL SECONDO TEMPO

Squadre con gli stessi schieramenti del primo tempo, nessuna variazione con i tecnici di Avellino e Novara che puntano a quanto di buono emerso nella prima frazione di gioco.

Minuto 49: GOOOOOOOOOOOOOL DI ZAPPACOSTA!!!

Grandissimo gol di Davide Zappacosta, terzino destro che sta facendo la differenza per i biancoverdi: dopo aver ricevuto palla nell’angolo dell’area di rigore del Novara scarica un diagonale a giro che batte Kosicky e fa letteralmente esplodere la curva Sud.

Minuto 52: prima sostituzione per i Lupi con D’Angelo che prende il posto di Togni, non al top della condizione, e che può dare nuova energia alla linea mediana che va a perdere la tecnica del brasiliano.

Minuto 56: azione confusa con il tiro dalla distanza dell’Avellino che Kosicky respinge ma alla fine la difesa piemontese si salva e riesce ad evitare il peggio.

Minuto 60: sostituzione nel Novara che manda in campo Pivkovski al posto di Marco Rigoni non al top della condizione certamente.

Minuto 61: grande chance per Pablo Gonzalez che sfiora il gol su cross perfetto dalla fascia destra svetta di testa e manda la palla di pochissimo a lato rispetto all’incrocio dei pali.

Minuto 63: tiro dalla distanza di Salviato che per poco non realizza il gol del 2 a 1.

Minuto 65: ancora Novara con Pablo Gonzalez che prova il tiro dal limite dell’area di rigore, Avellino in difficoltà e spesso salvato da un ottimo Seculin, finora il migliore nei Lupi.

Minuto 67: entra nel Novara il giovane Josipovic, ex Primavera della Juventus, ed esce un ottimo Comi che già fa intravedere movimenti interessanti per il prosieguo della stagione.

Minuto 71: sostituzione nei Lupi con l’esordio di Andrea Soncin e l’uscita di bomber Castaldo tra gli applausi scroscianti della curva Sud.

Minuto 75: Ancora Salviato dalla distanza mostra di avere le capacità per far male come mostrato nel Livorno l’anno scorso.

Minuto 76: tiro di Andrea Soncin che mette in serie difficoltà il portiere del Novara, Kosicky, il quale respinge con un bagher stile pallavolo e Galabinov non riesce a trovare il tempo per battere l’estremo difensore piemontese.

Minuto 78: è Pablo Gonzalez la spina nel fianco per l’Avellino avendo nuovamente sfiorato il gol del 2 a 1 con una splendida conclusione a giro di mancino, palla che finisce poco lontano dall’incrocio e Novara che continua il suo assedio per riaprire la gara.

Minuto 80: l’attaccante argentino del Novara ci prova con un tiro da oltre 35 metri che va di poco alto sulla traversa, Lupi che devono fare attenzione alle scorribande dei piemontesi alla ricerca del gol che dia qualche speranza.

Minuto 82: Avellino ad un passo dal 3 a 0 col palo colpito da Schiavon che con un bel tiro da fuori area timbra il legno alla destra di Kosicky; ribaltamento di fronte che si conclude con uno scontro tra Arini e Salviato che porta all’interruzione della gara.

Minuto 86: GOL DEL NOVARA!

Bel gol di Faragò che su azione di calcio d’angolo riesce ad aprire nuovamente il match: stacco aereo in un’area occupata da difensori biancoverdi che non riescono ad allontanare e, Seculin incluso, non riescono ad allontanare il pallone che si insacca.

Minuto 88: esce il terzino destro Davide Zappacosta ed entra Ciccio Millesi che avrà il compito di far ripartire l’Avellino in contropiede. Nel frattempo tifoseria che cerca di distrarre i giocatori del Novara con fischi assordanti di paura visto e considerato che la squadra di Aglietti non è assolutamente doma.

5 MINUTI DI RECUPERO!

Minuto 91: calciatori molto stanchi in campo e che sembrano aver perso molto in lucidità, soprattutto i giovani calciatori del Novara che risentono anche dell’ambiente molto caldo in quel del Partenio-Lombardi.

Minuto 94: miracolo di Andrea Seculin che dice di no alla pericolosa conclusione di Faragò che ha provato a colpire ancora ma l’ex Fiorentina ha detto ancora no.

FINISCE QUI: AVELLINO BATTE NOVARA 2 A 1 !!