Avellino, con Novellino gli stessi punti di Toscano

Grazie all’importantissima vittoria di ieri pomeriggio dell’Avellino di mister Walter Novellino, allo Stadio “Piercesare Tombolato”, contro il Cittadella per 3-1, raggiungendo il settimo risultato utile consecutivo, nella gara della 26° giornata del Campionato di Serie B. I lupi, grazie alla doppietta di Matteo Ardemagni e il gol di Umberto Eusepi, il primo con la maglia bianco-verde, si porta in vantaggio di cinque lunghezze dalla zona play-out e a cinque punti in meno dalla zona play-off, ovvero in 14esima posizione a quota 32 punti.

Infatti, Novellino con la formazione irpina ha collezionato ben 16 punti in 10 gare (media di 1,6 punti a partita), raggiungendo il tecnico che lo ha preceduto, ovvero Domenico Toscano, che ha collezionato gli stessi punti ma in 16 gare (media di un punto a partita).

Il tecnico Toscano, sulla panchina dei lupi, ha conquistato 4 vittorie, ottenute soltanto allo Stadio Partenio rispettivamente sulla Pro Vercelli (3-2), Spezia, Ternana e Pisa (1-0), 4 pareggi e ben 8 sconfitte. Dopo la pesantissima sconfitta incassata allo Stadio Dino Manuzzi lo scorso 26 novembre, contro il Cesena per 3-0, il club lo ha esonerato, visto anche la posizione di classifica molto critica, ovvero terzultimi, cioè piena zona retrocessione.

Al suo posto subentra Walter Novellino. Tuttavia, la sua avventura sulla panchina dei lupi non inizia per niente bene. Infatti, nelle prime tre gare, ha ottenuto soltanto un pareggio (nel derby contro il Benevento per 1-1) e due sconfitte (contro l’Ascoli al Partenio e contro il Bari al “San Nicola” per 2-1), che li ha fatti precipitare addirittura al penultimo posto a quota 17 punti.

Dopo la sconfitta contro il Bari, arrivano ben sette risultati utili consecutivi, frutto di 4 vittorie e 3 pareggi. Inoltre, con Novellino, i lupi sono riusciti nell’impresa di vincere in trasferta, grazie al 2-0 di Brescia, con cui non arrivava da ben 9 mesi.

Oltre ai risultati, il tecnico ha fatto esprimere, ai suoi giocatori, un ottimo gioco, complice non soltanto del cambio di modulo, ma anche dall’arrivo di nuovi innesti nella sessione di gennaio del Calciomercato 2017, frutto anche delle esperienze passate sia in Serie A che in Serie B.