Avellino, Novellino vuole Falco o Mustacchio

I due calciatori sono richiesti dal tecnico dell'Avellino per rinforzare la rosa. Sfuma definitivamente Giacomelli.

Calciomercato Avellino – si spengono definitivamente le speranze di portare in bianco-verde Stefano Giacomelli dalla neo-retrocessa Vicenza. Il calciatore umbro, classe 1990, nella giornata di ieri sembrava già in partenza per l’Irpinia, c’era anche l’accordo tra le due società, e invece la trattativa, da cosa praticamente fatta, si è bloccata improvvisamente per il veto imposto dal tecnico Walter Novellino, per il quale il calciatore non è congeniale al suo gioco. Infatti, Giacomelli, giocatore abile nei dribbling e nelle accelerazioni sulla fascia sinistra, è troppo avanzato per il 4-2-3-1 in mente dall’allenatore di Montemarano che, invece, chiede con insistenza alla dirigenza un trequartista da inserire tra le linee, ruolo attualmente svolto dal capitano Angelo d’Angelo come provvisoria soluzione.

Con l’addio ufficiale di Stephane Omeonga, definitivamente ceduto al Genoa, la prima scelta continua ad essere Leonardo Morosini, il quale però sembra essere sempre più lontano da Avellino, nonostante i rapporti privilegiati della società bianco-verde con il Genoa. Il Carpi, infatti, si è inserito nella trattativa per accaparrarsi le prestazioni del fantasista lombardo, ex Brescia.

Novellino, dunque, sta puntando su altre due soluzioni che maggiormente corrispondono alle caratteristiche del gioco che vuole imprimere alla sua squadra. Una di queste soluzioni è quella di Filippo Falco, classe 1992, di proprietà del Bologna e nell’ultima stagione al Benevento, con cui ha messo insieme 31 presenze e 6 reti. Il calciatore salentino è un attaccante esterno che può giocate anche dietro le punte o come trequartista, ma il suo ruolo naturale è l’ala destra. L’altra soluzione è quella che porta il nome di Mattia Mustacchio, classe 1989, che il tecnico degli irpini immagina di impiegare come seconda punta. L’attaccante del Perugia è stato acquistato a gennaio di quest’anno dalla Pro Vercelli e nell’ultima metà di stagione ha collezionato 18 presenze e 4 reti nel campionato cadetto con la maglia degli umbri. Entrambe le piste, però rimangono, al momento complicate.