Avellino: ora, dopo la festa promozione, tutti a fare l’abbonamento

È stato un anno davvero entusiasmante per l’Avellino che, dopo la promozione in serie B, ha già la testa proiettata vero la prossima stagione. Dirigenti e società sono già a lavoro per costruire una rosa all’altezza della cadetteria. Molti i nodi da sciogliere e le riconferme di alcuni calciatori importanti attualmente in rosa. L’obiettivo già designato per il prossimo anno è una salvezza tranquilla scongiurando, il purtroppo famoso, ascensore che ha caratterizzato le ultime stagioni degli irpini in serie B.

Quest’anno la dirigenza ha fatto davvero miracoli costruendo una squadra vincente con un budget esiguo rispetto alle altre concorrenti per la promozione. Per costruire una rosa all’altezza, per affrontare un campionato come quello cadetto, ci vogliono soldi freschi da investire e gente motivata non solo in campo ma anche sugli spalti. Si perché se da un lato i tifosi, come giusto che sia, già azzardano nomi di calciatori da acquistare e su quelli da trattenere come Gigi Castaldo, da un lato è giusto che la società venga sostenuta da un punto di vista non solo morale ma anche economico. Curva Sud in festa

Quello che i tifosi possono fare per dare una mano alla società è in primis fare l’abbonamento perché vorrebbe dire soldi freschi da investire per costruire la rosa, cercare di acquistare prodotti ufficiali e cosa molto importante riempire lo stadio ogni sabato per sostenere la squadra anche nei momenti di difficoltà. Quest’anno, soprattutto, nel finale di stagione il Partenio-Lombardi ha offerto una grande cornice di pubblico per non parlare nelle trasferte dove gli irpini sovrastavano i tifosi locali. Domenica scorsa contro il Pisa ho visto uno stadio da Serie A pieno come non si vedeva da anni, famiglie intere a cantar a squarciagola e migliaia di bandiere sventolare “Finalmente insieme si gioisce … ma va dedicata a chi tutto l’anno patisce” questo lo striscione in curva Sud, sarebbe bello“patire” e sopr attutto gioire tutti insieme, tutto l’anno perché è questo che serve per arrivare alla salvezza.Pullman scoperto Avellino

All’inizio per una neopromossa i risultati possono anche non venire perché il campionato è difficile e ci sono tante squadre attrezzate però, con il sostegno di tutti, con un tifo da fare invidia a squadre blasonate di serie A e una società seria come la nostra alle spalle si possono raggiungere risultati molto più ambiziosi.

Leggi anche –> Avellino Club Roma, c’è già il logo

Leggi anche –> Tifosi: dopo l’Avellino Club Milano, nasce anche l’Avellino Club Roma?

Leggi anche –> Avellino-Pisa, 10mila in Festa al Partenio: Video Curva Sud