Avellino, peggiore partenza in Serie B dal 2003-04

La sconfitta di ieri ha relegato l’Avellino all’ultimo posto in classifica con soli due punti dopo cinque giornate. Ebbene, questa è la peggiore partenza di sempre dei lupi in Serie B dalla stagione 2003-04, quella di Casillo e Zeman. Numeri con certo lusinghieri, se si considera che quell’anno l’Avellino retrocesse con largo anticipo.

In quella stagione infatti, l’Avellino totalizzò sul campo solo due pareggi contro Palermo e Livorno le prime due giornate; poi ci fu la gara rinviata con il Napoli per la tragica morte del tifoso partenopeo Sergio Ercolano; quindi sconfitte contro Torino, Venezie e Vicenza. I lupi ottennero poi i tre punti a tavolino contro il Napoli, ma il terzo punto sul campo arrivò solo contro l’Ascoli alla 10° giornata.

Nella stagione 2005-06, la prima in Serie B con Pugliese, i lupi ottennero lo stesso punteggio: due punti. Pareggio con il Verona all’esordio, quindi sconfitta contro Triestina, Brescia e Modena e pareggio contro il Bari. Leggermente meglio la partenza nel 2007-08 (una vittoria contro il Bologna e quattro sconfitte, tre punti); di nuovo di due punti nel 2008-09 (pareggi con Cittadella e Grosseto in casa e tre sconfitte).

Migliori invece le partenze degli anni con Taccone, tranne quella dello scorso anno, quando i lupi dopo cinque giornate, avevano quattro punti in classifica (vittoria con il Modena e pareggio con il Novara al Partenio). Tutte le partenze sopra citate, tranne l’ultima, hanno poi portato l’Avellino a retrocedere; la speranza è che la società si renda conto e agisca per tempo, affinché la stagione possa essere salvata.

Leggi anche: Avellino, ora è crisi