Avellino Penalizzato, Chiacchio: “Appello dipende da Millesi”

Ecco l'intervista al legale dell'U.S. Avellino, dopo che è stato presentato il ricorso in appello per la penalizzazione

Eduardo Chiacchio, legale dell’U.S. Avellino, ha parlato in diretta telefonica a Primativvù dopo la decisione di procedere all’appello per la penalizzazione di tre punti in classifica, ricevuta dal Giudice Sportivo, per lo scandalo del Calcioscommesse.

Sul ricorso in appello, l’avvocato dichiara: “A questo punto l’appello dipende da Millesi. la condanna in primo grado è legata alla responsabilità oggettiva. Se sarà condannato anche in secondo grado vedremo cosa fare. Speriamo che venga prosciolto“.

Inoltre, ha aggiunto: “Ho avvertito il presidente Walter Taccone questa mattina che la società ha fatto il ricorso. Siamo soddisfatti delle sentenze del primo grado. Dopo aver visto i sei proscioglimenti e la penalità in classifica è un ottimo risultato“.

Poi conclude: “Nei prossimi giorni incontrerò Taccone e Michele Gubitosa e insieme decideremo sul da farsi. Noi quindi presenteremo l’appello, ma ufficialmente lo diremo soltanto dopo l’incontro che avrò con i vertici societari“.

Sentenza di primo grado che ha portato, oltre alla penalizzazione, l’assoluzione del presidente Walter Taccone, Luigi Castaldo, Mariano Arini, Fabio PisacaneRaffaele Biancolino e Maurizio Peccarisi . Mentre sono stati squalificati per cinque anni Francesco Millesi e Luca Pini e per 18 mesi Armando Izzo.