Avellino-Perugia, Camplone: “Dobbiamo dare una svolta al campionato”

Alla vigilia della sfida Avellino-Perugia, è intervenuto in conferenza stampa il tecnico degli umbri Andrea Camplone, che ha presentato così la gara di domani: “Domani non è la partita della vita, ma è sicuramente una partita importante contro una squadra più rodata della nostra, perché conosce meglio di noi il palcoscenico della Serie B e lavora con lo stesso allenatore già da tre anni. L’Avellino non gioca tanto, ma verticalizza tanto. Davanti hanno gente come Castaldo, Trotta e Sbaffo, ma sono bravissimi nelle seconde palle e riescono a sfruttare molto bene i lanci lunghi sulle punte. Troveremo un ambiente molto caldo, carico grazie al loro terzo posto in classifica e se vogliamo fare punti dovremo fare una grande partita, ma con molta più aggressività rispetto alle precedenti uscite. In casa loro si sono sempre fatti rispettare, attaccano sempre in molti e lasciano spazi dietro, quindi dovremo essere bravi a non sbagliare niente.”

Sulle scelte obbligate di domani: “Domani avrò molte assenze soprattutto a centrocampo, visti gli infortuni di Hegazy e Taddei e la squalifica di Fossati, che non partiranno per la trasferta. Abbiamo problemi soprattutto nella posizione di regista basso, dove adatteremo uno tra Verre e Nielsen, perché hanno dimostrato ottime qualità anche in quel ruolo. Dietro potrebbe darci una grande mano Mantovani, che si allena da un mese e mezzo con noi e ha raggiunto la condizione ideale. In porta giocherà ancora Koprivec, nonostante Amelia sia migliorato molto in questi due mesi e in futuro potrà aiutarci tanto, anche perché lo abbiamo preso per giocare e non fare da chioccia agli altri portieri. Davanti abbiamo come al solito 4 posti, domani sceglierò la coppia che ritengo più opportuna. Non potrò fare molto turnover domani, ma martedì dovrò cambiare qualcosa perché tre partite in una settimana sono troppe.”

TUTTO SU AVELLINO-PERUGIA

Leggi anche –> Avellino-Perugia, Rastelli: “Voglio la cattiveria vista col Bari”