Avellino-Perugia, Tesser: “Concentrati, cattivi e determinati”

Alla vigilia della delicatissima sfida con il Perugia, ha parlato in conferenza stampa Attilio Tesser, costretto ad affrontare ancora una volta l’emergenza infortuni, soprattutto nel pacchetto arretrato: Rea resta a casa perché è troppo rischioso schierarlo, è tornato dopo alcune settimane di cura con Tavano. Si pensava fossero entrambi già in condizione, ma Rea è indietro, mentre Tavano è in discreta condizione”.

I problemi di formazione ci sono, ma il tecnico biancoverde ha provato diverse soluzioni in settimana: Visconti ha fatto bene a Pescara, mentre Jidayi è un’ipotesi di cui devo tener conto. Farò le mie valutazioni fino in fondo e deciderò con serenità chi schierare al fianco di Chiosa. Nitriansky? Ho parlato con lui e mi ha detto che non ha mai giocato centrale in una difesa a quattro. Insigne? Probabile un suo impiego domani, ha lavorato bene in settimana“.

Al di là delle scelte, però, è fondamentale l’approccio: “Dovremo scendere in campo concentrati, cattivi e determinati alla ricerca del massimo risultato. Sappiamo di affrontare una squadra forte, che attraversa un momento positivo, ma indipendentemente dall’avversario le partite in Serie B sono tutte difficili. Occorre una prestazione importante: dobbiamo sopperire all’assenza di tre difensori su quattro con la coesione e l’equilibrio”.

I lupi affrontano un Perugia reduce dalla travolgente vittoria con il Brescia: “E’ una squadra temibile nelle ripartenze, con calciatori rapidi e di qualità come Lanzafame e Parigini. Contro il Brescia hanno avuto un atteggiamento molto propositivo, che noi dovremo contrastare mantenendo le giuste distanze e lottando su ogni pallone”.

TUTTE LE NOTIZIE SU AVELLINO-PERUGIA