Avellino-Pescara 1-1, Rastelli: “Ci mancano sei punti”

Nel dopo-partita di Avellino-Pescara è intervenuto in conferenza stampa il tecnico Massimo Rastelli. L’allenatore dei lupi non ha cercato alibi per questo pareggio, ma non fa nemmeno drammi. La partita doveva essere chiusa prima, e il mister lo sa. Peccato per le occasioni non sfruttate, ma adesso sono troppe le partite nelle quali l’Avellino poteva ottenere qualche punto in più.

Ecco le parole di Rastelli: “In classifica ci mancano sei punti. Dopo la beffa di stasera e quelle di Terni e Varese, fatevi voi i calcoli. Anche quest’oggi abbiamo commesso soltanto un errore e gli avversari ci hanno punito. Purtroppo è anche questione di sfortuna, dobbiamo lavorare sull’aspetto psicologico. Questi ragazzi hanno dato il meglio come loro solito e non ho da rimproverargli nulla. Adesso sta a me dirgli che giocando così i risultati arriveranno. Dobbiamo cercare di portare le situazioni a nostro favore, come non accade quasi mai“.

Il mister biancoverde ha poi proseguito parlando della poca concretezza degli attaccanti: “Dovevamo segnare almeno un altro gol. Peccato per quell’occasione sciupata da Galabinov, che con quel contropiede poteva chiudere la gara. Ci siamo concessi qualche errore di lettura e lo abbiamo pagato a caro prezzo. Dobbiamo buttare il cuore oltre l’ostacolo, ultimamente non ci gira nulla a favore“.

TUTTO SU AVELLINO-PESCARA

Leggi anche –> Le pagelle di Avellino-Pescara

Leggi anche –> Fabbro nel dopo-partita: “Siamo arrabbiati”