Avellino-Pescara 1-3, neanche le maglie degne di questi tifosi

Strani segni del destino al Partenio nel corso di Avellino-Pescara. Durante la partita le maglie dell’Avellino presentavano la strana anomalia dei numeri che si scollavano dal tessuto. Mokulu e Sbaffo lo hanno perduto e Pisano ha giocato tutto l’incontro con il numero a metà. Episodio singolare che è l’esatta raffigurazione del momento che l’Avellino e i suoi tifosi stanno vivendo.

Le maglie dei giocatori durante Avellino-Pescara sono diventate quasi anonime, prive di numero risultava difficile identificare i biancoverdi dagli spalti del Partenio. Anonimato che in qualche modo è proprio dei calciatori irpini in questa stagione: il loro scarso rendimento è stato oggetto di una contestazione da parte dei tifosi prima dell’inizio del match contro il Pescara.

Contestazione che è servita a poco, almeno nell’immediato. Anche questa sera la prestazione dei Lupi è stata deludente e l’episodio delle maglie può considerarsi come premonizione, singolare, dell’epilogo della partita. Chissà a cosa era dovuto: eccesso di candeggiante? Forse è questa l’unica motivazione per una squadra, quella biancoverde, che con il passare delle giornate si è sbiadita sempre di più. I tifosi che seguono la squadra con tantissima passione, non meritano che la loro maglia venga così maltrattata.

TUTTE LE NOTIZIE SU AVELLINO-PESCARA 1-3

Leggi anche: