Avellino-Pisa 1-0: Lupi brutti ma vincenti

La vittoria di ieri contro il Pisa per 1-0 ottenuta dall’Avellino è molto importante dal punto di vista della classifica. La squadra irpina infatti ora è sedicesima, a 16 punti, fuori dalla play-out. Tra le squadre scavalcate proprio il Pisa; dietro ai lupi ci sono poi Ternana, Ascoli, Vicenza, Cesena (prossimo avversario dei lupi) e Trapani

Sembra un paradosso, ma se la stagione finisse ora i lupi sarebbero salvi nonostante tutti i problemi che hanno afflitto la squadra irpina in questo inizio di stagione: l’allenatore sempre in bilico, la contestazione alla società, il caso Trotta e il calcioscommesse che potrebbero portare a delle penalizzazioni in classifica e la convenzione del Partenio, causa da anni di diatriba con il Comune.

Tuttavia, la fortuna ieri è stata dalla parte dell’Avellino, che ancora una volta ha terminato una partita senza effettuare tiri nello specchio: eppure è arrivata la vittoria con la deviazione della difesa pisana sul tiro di D’Angelo, che in una squadra così mediocre deve guadagnarsi il posto da titolare.

La sostanza dunque non cambia: l’Avellino resta una squadra debole, seppure almeno in casa, tranne che con il Frosinone, ha sempre vinto nelle ultime cinque partite. Il mercato di gennaio sarà quindi fondamentale. La società per via del presidente Taccone, ha promesso di intervenire: dunque, non resta altro che restare agganciati al treno salvezza e aspettare i rinforzi promessi.