Avellino-Primavera 7-0, Gonzalez: “Novellino tecnico pratico”

Ha parlato in conferenza stampa il difensore dell’Avellino Alejandro Gonazalez, dopo che i lupi hanno battuto nell’amichevole di oggi, allo Stadio Parteniola Primavera per 7-0.

Il difensore uruguaiano ha commentato così l’amichevole di quest’oggi: “Ci siamo divertiti molto nella partita di oggi. Però dobbiamo mantenere la concentrazione. E’ da lunedì che stiamo lavorando tantissimo e lo facciamo sempre con ogni avversario che dobbiamo incontrare. Mi piace questo staff perché da una buona base a livello tattico. C’è lo spirito del lavoro e mi è sembrato che si sia visto. Credo che si sta costruendo una buon Avellino“.

Ha commentato così la prossima sfida di sabato pomeriggio: “La Serie B è un campionato molto difficile. La Virtus Entella è una squadra tosta con un ottimo mister che ho avuto modo di conoscere. Questa squadra non è sicuramente una delle migliori da incontrare. Noi dovremo essere molto umili e restare con i piedi per terra. Siamo ancora in una situazione di emergenza, ma dobbiamo raggiungere l’obiettivo della salvezza“.

Inoltre ha parlato così del suo rendimento nelle ultime partite: “Sono lo stesso giocatore di prima, solo che ora la squadra è gioca molto più compatta e ha una buona struttura. Ora posso essere più propositivo. Non ho imparato nulla dall’inizio, non sono cambiato come giocatore. Questo è frutto del lavoro del mister Walter Novellino che, con rispetto a Domenico Toscano che stimo moltissimo, è un allenatore che ha tanta esperienza e per un giocatore e una squadra in difficoltà è una gran cosa. E’ un tecnico molto pratico. Dal punto di vista mentale non molla mai. Si lavora tanto anche quando non siamo al meglio della forma e questo aspetto è molto positivo“.

Infine ha parlato della prestazione del suo compagno di squadra, l’attaccante Matteo Ardemagni, nella sfida di sabato scorso contro il Brescia: “Matteo è un giocatore di un’altra categoria quando riesce a fare ciò che sa fare. Dobbiamo dargli tutto il nostro sostegno, così come glielo abbiamo dato a Brescia, infatti, alla fine ha segnato due gol, e sono molto contento per lui“.