Primavera Avellino, Iandolo: “Non guardiamo ai risultati”

Il responsabile del settore giovanile dell'Avellino ha parlato delle varie compagini di quest'anno

“Non guardiamo ai risultati, la squadra quest’anno è stata riformata”. Così il tecnico della Primavera dell’Avellino, Tonino Iandolo, in una intervista a Otto Channel. Iandolo ha parlato della riorganizzazione che quest’anno ha subito tutto l’impianto delle giovanili biancoverde, con quattro squadre: Primavera, Under 17, Under 16 e Under 15.

Ecco le sue parole: Il settore giovanile è una cosa seria. La società con la collaborazione di Damiano Genovese e l’avvocato Rescigno ha dato una nuova impostazione e in quaranta giorni sono state organizzate quattro squadre. L’Herme San Tommaso ci cura l’attività di base, piattaforma di partenza per il settore giovanile con ragazzi nati nel 2004 e 2005″.

Sui risultati fini qui ottenuti: “La nostra Under 15 guidata da mister Bevilacqua ha ottenuto 6 punti in due partite, l’Under 16 guidata da Omobono ha fatto altrettanto, mentre l‘Under 17 allenata da Dario Rocco non meritava di perdere le prime due partite contro Perugia e Palermo, ma qui si parla di un campionato più proibitivo”. 

Sulla Primavera, che lo scorso anno ha terminato ultima nel girone B di campionato: “La squadra è stata riformata, composta per il 70% da calciatori di un anno più giovani rispetto a quelli di altre squadre, quindi solo l’anno prossimo potremo ottenere risultati. Quest’anno non soffermiamoci sui risultati, altrimenti non andremo da nessuna parte. Il nostro obiettivo è quello di far crescere giovani per la prima squadra”. 

Ricordiamo che nelle prime due giornate la squadra di Iandolo ha collezionato due sconfitte, alla prima giornata contro il Pescara in trasferta per 4-1, e alla seconda contro il Frosinone in casa per 3-2. In questo turno l’avversario sarà il Cagliari, sempre in casa. Giocherà tra le mura amiche anche l’Under 17, contro il Frosinone, mentre l’Under 16 e l’Under 15 andranno entrambe a fare visita al Perugia.