Avellino-Pro Vercelli 1-0, Foscarini: “Siamo stati timidi”

La Pro Vercelli incassa la seconda sconfitta consecutiva, perdendo di misura contro un Avellino capace di lottare su ogni pallone fino all’ultimo secondo e di mettere in difficoltà la retroguardia piemontese in diverse circostanze.

Al termine della gara, è intervenuto ai microfoni dei cronisti Claudio Foscarini, che ha commentato così l’1-0 maturato al “Partenio-Lombardi”: “Sono un po’ deluso perché ultimamente avevamo fatto buone prestazioni. Oggi ho visto una Pro Vercelli troppo timida. Volevo una prestazione tonica, conoscevamo le difficoltà dell’Avellino. Lo stato d’animo era particolare e volevamo sfruttare le loro problematiche, non ci siamo riusciti. Potevamo fare qualcosa in più. Abbiamo dato coraggio ad una squadra che non era al top. Quando non si parte bene, alla fine paghi”.

Una grande amicizia lo lega ad Attilio Tesser, amico che oggi gli ha fatto uno “sgambetto”: “L’Avellino è una squadra che deve fare un altro campionato. Attilio è un amico, mi fa piacere per lui anche se non mi fa piacere perdere. Non avrei voluto fargli questo piacere. Il risultato è giusto, bisogna accettarlo. Abbiamo provato a rimontare anche con quattro attaccanti”.

L’ex tecnico bianconero ha fatto rifiatare qualcuno in vista di sabato, dato che in Serie B non si è abituati a giocare ogni tre giorni: “La staffetta Di Roberto-Mustacchio è dettata dal fatto che stanno giocando sempre, devono tirare un po’ il fiato. Perdiamo un po’ di qualità, gamba e forza ma ci sono anche gli altri attaccanti. Il gol di D’Angelo? Non siamo stati bravi a chiudere e non siamo stati rapidi su quella seconda palla”.

Le assenze non possono essere un alibi per una squadra che ha prodotto davvero poco quest’oggi: “Abbiamo perso diversi duelli sia sul gioco aereo che palla a terra. Oggi mancavano Castiglia, Rossi, non siamo stati bravi a muovere la palla. Ci mancava il riferimento davanti la difesa, ma neanche sulle fasce abbiamo fatto vedere quello che sappiamo fare. In questo momento abbiamo bisogno di recuperare i giocatori che sono fuori”.

TUTTO SU AVELLINO-PRO VERCELLI