Avellino-Salernitana 1-0, Trotta come Calvaresi sotto la Nord

Trotta dà l'addio ai tifosi biancoverdi decidendo il derby del 16 Gennaio 2016

Il gol di Trotta che decide il derby contro la Salernitana del 16-1-2016

Avellino, 16 gennaio 2016. L’Irpinia è sotto la morsa del gelo già da qualche giorno, e nel giorno del derby Avellino-Salernitana, il freddo raggiunge il suo apice. Insomma un vero e proprio tempo da lupi al Partenio per il derby, che cade alla prima giornata di ritorno del campionato 2015-16.

L’Avellino guidato in panchina da Tesser si trova al settimo posto in classifica con 31 punti ed è reduce da ben 5 vittorie consecutive, dopo un pessimo inizio. La Salernitana invece è terz’ultima con soli venti punti e perde da tre giornate consecutive Sulla carta non dovrebbe esserci storia, ma la sosta di tre settimane potrebbe avere cambiato le carte in tavole, con l’Avellino che giocando in casa, ha tutto da perdere.

La coreografia della Curva Sud in occasione del derby del 16-01-2016
La coreografia della Curva Sud in occasione del derby del 16-01-2016

La tensione allo stadio è palpabile, d’altronde il derby manca dal 2008, e finì pari, mentre l’ultima vittoria dell’Avellino risale a quasi dieci anni prima, il famoso 4-0. Nel primo tempo infatti, la tensione sembra paralizzare l’Avellino, con la Salernitana che nel gelo del Partenio gioca meglio, pur non creando grossi pericoli.

Nella ripresa, l’Avellino inizia meglio, ma la svolta arriva al ’55, quando Tesser manda in campo Trotta al posto di un deludente Tavano. Trotta è orma in partenza verso Sassuolo, ma fa il più bel regalo d’addio ai tifosi dell’Avellino: Insigne mette in mezzo un tiro-cross, l’attaccante classe 1992 si fa trovare pronto e di piatto spedisce il pallone in fondo alla rete: è il tripudio al Partenio.

La mente torna indietro al derby del 8 ottobre 1995, quando anche Calvaresi segnò sotto la Curva Nord, dove erano assiepati i tifosi della Salernitana, che questa volta sono nel settore ospiti. Dopo il gol l’Avellino ha anche la chance di raddoppiare, ma finisce 1-0: il derby si tinge nuovamente di biancoverde dopo quasi dieci anni.

Avellino-Salernitana 1-0

AVELLINO (4-3-1-2): Frattali; Pucino, Jidayi, Biraschi, Chiosa; D’Angelo, Paghera, Sbaffo; Bastien (24’ st Insigne); Tavano (10’ st Trotta), Castaldo.

A disp. Offredi, Nica, Rea, D’Attilio, Visconti, Mokulu. All. Tesser

SALERNITANA (4-4-2): Terracciano; Ceccarelli, Trevisan, Empereur, Franco; Colombo (30’ st Donnarumma), Odjer (19’ Moro), Ronaldo, Zito (24’ st Bovo); Coda, Gabionetta.

A disp. Strakosha, Ronchi, Bagadur, Tuia, Prce, Oikonomidis. All. Torrente.

Arbitro: Nasca di Bari

Ammoniti: Colombo, D’Angelo, Trevisan, Ronaldo, Frattali, Biraschi

Reti: 27’ st Trotta

Ed ecco la sintesi del match Avellino-Salernitana 1-0