Avellino-Salernitana, Taccone: la squadra se la giocherà fino alla morte

Ecco le parole del patron bianco-verde a pochi giorni dall'attesissimo derby

Walter Taccone ha rilasciato un’intervista a OttoChannel a pochi giorni dal Derby Avellino-Salernitana, in programma domenica pomeriggio alle ore 17:30 allo Stadio Partenio-Lombardi, valevole per la nona giornata del Campionato di Serie B 2017-18.

Su questa attesissima sfida, il patron bianco-verde ha così commentato: “La squadra se la giocherà fino alla morte e il pubblico darà il suon contributo, ovviamente mantenendo il rispetto per la squadra avversaria. Sarà una partita difficile per tutti, dalla squadra alo staff, passando per l’allenatore. Abbiamo i tifosi che ci sosterranno, ed è questo il bello del calcio“.

Inoltre, ha aggiunto: “Vado a seguire spesso gli allenamenti. Mi piace avere un contatto diretto con i giocatori e con il mister. L’avrei fatto ugualmente anche se c’era un altro avversario. Dopo la sconfitta di Bari era fondamentale dire qualcosa ai ragazzi“.

Sull’ampliamento della capienza dell’impianto di Contrada Zoccolari, Taccone ha così commentato: “Dal 2013 ho fisse 800 unità per il settore ospiti. Avevo fatto richiesta di ampliamento al Comune ma, sino ad oggi, non c’è stata nessuna risposta“.

Infine, sull’inchiesta Money Gate, che vede coinvolto anche il club irpino per la presunte combine della gara contro il Catanzaro del 2013, ha concluso così la sua intervista: “Sono stupito dal fatto che la Procura Federale voglia procedere con un procedimento. Questa è una cosa indegna perchè il mio nome non è comparso da nessuna parte, ne tanto meno quello del direttore sportivo. Poi avevo conosciuto il presidente del Catanzaro solamente cinque minuti prima della partita“.