Avellino-Salernitana, Agostinelli: “Derby della Paura”

“Il derby della paura”. Così ha definito Andrea Agostinelli la sfida tra Avellino e Salernitana. Intervistato dal quotidiano di Salerno “La Città“, il doppio ex (ha allenato i granata nel 2007-08 e militato nell’Avellino nella stagione 1985-86) ha parlato del momento che stanno attraversando le due squadre.

Questo il suo giudizio dell‘Avellino: “Ho sempre reputato Toscano un ottimo allenatore e credevo che col suo arrivo la squadra potesse disputare un buon torneo. Ma possono capitare le annate storte a tutti. Però l’Avellino ha fatto un acquisto importantissimo con Novellino, che ha grande esperienza incredibile ed è stata la migliore scelta possibile al momento. Credo sistemerà le cose ma ci vorrà un po’ di tempo”.

Invece sulla Salernitana: “Forse non si aspettavano la sconfitta col Carpi dopo l’ottima prova di Frosinone, ma il ritiro può essere una buona scelta. Ogni tanto i giocatori debbano staccare un po’ la spina, allontanarsi dalla città e dalle pressioni che una partita simile riesce a regalare per trovare la giusta concentrazione ed arrivare alla sfida nel migliore dei modi”.

Quando gli viene chiesto un pronostico: “Inutile farne adesso, dico solo che devono risollevarsi entrambe in fretta e non devono pensare ad altro: dev’essere questo l’unico pensiero. Sarà un derby della paura perché vorranno vincere entrambe, ma credo soprattutto che proveranno a non perdere una sfida che so quanto vale da quelle parti”.