Avellino-Salernitana, il derby degli ex (Serie B 2016-17)

Sabato pomeriggio alle ore 15:00, andrà in scena allo Stadio Partenio, per la 20° giornata del Campionato di Serie B, l’attesissimo derby tra l’Avellino e la Salernitana. Si può definire, da un certo punto di vista, il derby degli ex. Sono infatti tre i calciatori granata con un passato nell’Avellino, e dovrebbero partire tutti titolari.

Stiamo parlando della punta centrale Joao Silva, che con la formazione irpina da gennaio fino a luglio 2016 ha collezionato 8 presenze ed 1 rete; del portiere Pietro Terracciano, che nella stagione 2013-2014 con 18 presenze e il centrocampista Antonio Zito, che dal 2014 al dicembre 2015 ha collezionato 47 presenze e 3 reti.

Proprio quest’ultimo sarà l’ex più atteso. Zito è passato alla Salernitana nella finestra del mercato di gennaio dello scorso, ed esordì con i granata proprio contro l’Avellino nella sfida dello scorso 16 gennaio, che finì 1-0 per i lupi. L’anno scorso i fischi da parte del pubblico avellinese non mancarono, e sicuramente sarà così anche quest’anno, anche per le parole che la moglie ha rilasciato al “Mattino”.

La formazione granata guidata dal tecnico Alberto Bollini intanto continua a lavorare per ritrovare la migliore condizione fisica e la miglior concentrazione dopo le ultime uscite non esaltanti della squadra. Infatti la formazione granata nelle ultime tre gare ha ottenuto una vittoria (contro il Frosinone 3-1) e due sconfitte (contro il Carpi e quella a Bari per 2-0). Dopo i tre giorni di ritiro a Polla, oggi la squadra si è allenata a Salerno, sul sintetico del “Volpe”

Il patron della Salernitana Claudio Lotito e il direttore sportivo Angelo Fabiani hanno bacchettato la squadra dopo il ko subito sabato scorso allo Stadio Arechi contro il Carpi per 2-1. Si attendono una reazione immediata da parte loro per concludere nel migliore dei modi il 2016, e lo dovrà fare ad un banco di prova molto importante come la trasferta di Avellino.

Il tecnico Bollini dovrà fare a meno di importantissime assenze nella sua rosa, quella del cannoniere della squadra, la punta centrale Massimo Coda, squalificato per doppia ammonizione nella sfida di sabato, e del difensore Alessandro Bernardini, che ha superato il limite di ammonizioni. Al centro della difesa ci saranno la coppia Tuia-Schiavi, mentre in attacco l’altra punta centrale Alfredo Donnarumma dovrebbe tornare in panchina