Avellino-Salernitana, Novellino: “Sdebitiamoci con i tifosi”

“Sdebitiamoci con i tifosi”. Così Walter Novellino chiude la sua conferenza stampa di vigilia di Avellino-Salernitana, in programma domani alle ore 15.00 al Partenio. Ricordiamo che sono ancora disponibili dei biglietti di Tribuna Terminio e Montevergine per chi volesse recarsi allo stadio. Ma partiamo dall’inizio e vediamo le parole del tecnico.

Sulla partita: “Domani sarà una gara di cartello, sentita, particolare e dovremo dare il mille per cento in più, ma stando sereni nelle giocate. Conosco la Salernitana, che da quando ha Bollini è migliorata molto. Dovremo ottenere una vittoria per dare una svolta al campionato”. Una parola su Rosina:“Lo conosco bene perché l’ho avuto a Torino, ed è pericoloso. Noi però abbiamo Verde e Belloni che possono fare male”.

Come fare per svoltare? “Dobbiamo essere più cattivi e convinti nei minuti finali quando si decide la partita”. Ma per Novellino, è anche una questione di autostima: “Sto cercando di coinvolgere tutti i giocatori, anche di quelli che subentrano e hanno qualità. Verde, ad esempio, ha grandi doti ed in lui c’è già autostima. Devo lavorare anche sugli altri”.

Si sofferma quindi su alcuni singoli: “Ardemagni quando si incavola poi può essere decisivo, spero che sia determinante per l’Avellino. Anche Castaldo sta migliorando, più si lavora e più si migliora”. Su Camarà: “Ha qualità e tecnica”. Su Lasik: “Si sta allenando bene ed ha la mia considerazione. Anche coloro che subentrano devono dare tanto, anzi di più”.