Avellino Scandalo Scommesse, Abodi: “Impossibile ridurre a zero il fenomeno”

“Nonostante i numerosi controlli, è impossibile ridurre a zero il fenomeno”. È quanto dichiarato dal presidente della Lega di Serie B, Andrea Abodi, sullo scandalo scommesse che ha coinvolto l’Avellino.

Lo scandalo scommesse ha invaso nuovamente il campionato di Serie B. A finire sotto indagine l’Avellino Calcio per due partite truccate nella stagione 2013-2014, Modena-Avellino e Avellino-Reggina, da alcuni suoi tesserati. Il presidente Abodi ha voluto commentare il blitz condotto dal dipartimento antimafia di Napoli e che ha portato all’arresto di 10 persone.

La Lega di Serie B svolge periodicamente una serie di controlli volti a evitare episodi di tale genere, tuttavia Abodi tiene a precisare: “Nonostante il gran numero di controlli, è impossibile ridurre a zero il rischio di questo tipo di fenomeni: come Lega di Serie B – precisa il presidente – gestiamo 500 partite ogni anno e abbiamo oltre 800 tesserati”.

Leggi anche: