Avellino Serie A: la maledizione del San Siro rossonero

In otto sfide disputate contro il Milan a San Siro, i biancoverdi hanno raccolto altrettante sconfitte

Nella foto, il gol su rigore di Di Bartolomei nella sfida del 31-3-1985

Lo stadio di San Siro ha un significato particolare per l’Avellino, che nello stadio più importante d’Italia ha disputato la sua prima e ultima partita in Serie A. Il cerchio si è aperto il 1 ottobre 1978, nella partita persa contro il Milan per 1-0, per chiudersi dieci anni dopo nella sfida contro l’Inter che decretò la retrocessione in Serie B.

C’è però un’altra statistica dell’Avellino a San Siro. La squadra irpina infatti, non ha mai vinto nello stadio meneghino, e nelle sfide contro il Milan, non ha mai raccolto nemmeno un punto, nonostante in quegli anni i rossoneri quasi mai lottassero per lo scudetto.

Una foto della sfida a San Siro il 1 ottobre 1978
Una foto della sfida a San Siro il 1 ottobre 1978

La prima sfida contro il Milan coincide, come detto, con la prima partita in Serie A dell’Avellino: nonostante una buona prova dei lupi, è 1-0 per i rossoneri con gol di Buriani.

L’anno successivo l’Avellino va a Milano alla 2°giornata. Il 23 settembre 1979 a decidere l’incontro è un gol di Chiodi, con l’Avellino che recrimina per un rigore sbagliato nella ripresa da Gil De Ponti, che calcia fuori. Al termine di quella stagione, il Milan sarà retrocesso in Serie B per lo scandalo calcioscommesse, per cui invece l’Avellino sarà penalizzato di cinque punti da scontare l’anno dopo.

Milan e Avellino si incontrano di nuovo nella stagione 1981-82, questa volta a fine campionato. Paradossalmente, l’Avellino è salvo mentre il Milan lotta per non retrocedere. I rossoneri riescono a imporsi per 2-1: Novellino e Maldera riescono a ribaltare la rete iniziale di Juary. La vittoria non servirà però al Milan per evitare una nuova retrocessione in Serie B, l’unica sul campo della sua storia.

Dopo l’anno di purgatorio, Milan-Avellino torna nella stagione 1983-84. Al Partenio, nella prima giornata, l’Avellino aveva strapazzato i rossoneri per 4-0. A San Siro, solita vittoria di misura del Milan con un gol nella ripresa di Filippo Galli di testa. Nel 1984-85 invece, sconfitta per 2-0: a decidere una doppietta di Di Bartolomei.

Ancora più netta la sconfitta della stagione 1985-86. Alla quarta giornata, il Milan batte sonoramente l’Avellino per 3-0, con doppietta di Hateley e gol iniziale di Filippo Galli, dopo che la settimana prima i biancoverdi erano incappati in una altra sconfitta per 3-1 contro l’Inter, sempre a San Siro.

Il gol di Hateley nella sfida della stagione 1986-87
Il gol di Hateley nella sfida della stagione 1986-87

Nella stagione 1986-87 il Milan è passato nelle mani di Silvio Berlusconi. Anche questa stagione l’Avellino va a San Siro per due domeniche di seguito. Alla 10° giornata è contro il Milan, che si impone per 2-0 con le reti di Virdis e Hateley. La domenica successiva invece contro l’Inter i lupi riescono a ottenere un pareggio.

L’ultima sfida si gioca il 22 Novembre 1987. Il Milan, guidato ora da Sacchi, è ora una corazzata e travolge l’Avellino per 3-0: le reti di Colombo, Donadoni e Maldini non danno scampo agli uomini di Bersellini, che al ritorno al Partenio riusciranno invece a fermare i futuri campioni d’Italia sullo 0-0.