Avellino-Siena, Riccio: “Difficile giocare al Partenio”

E’ arrivato il grande giorno della sfida tra l’Avellino di mister Rastelli ed il Siena che vuole provare a centrare l’obbiettivo play-off: due squadre con animi contrapposti, ma con la stessa voglia di portare a casa utili punti per i rispettivi campionati. Avellino che vuole rifarsi dopo la delusione di Bari, mentre il Siena vorrà proseguire su quanto fatto di buono contro il Cesena, battuto di misura.

A parlare della sfida di questa sera al Partenio-Lombardi è l’ex calciatore di entrambe le formazioni, Vincenzo Riccio, da sempre affezionato ai due club con cui ha militato vincendo anche dei campionati: con i toscani arrivò alla promozione in serie A, mentre con i lupi ha vissuto da protagonista l’annata della finale contro il Napoli e anche quella col Foggia, seppur passando per due retrocessioni pesanti. “Vincerà sicuramente chi saprà giocare meglio a calcio – dice l’ex centrocampista a Sienaclubfedelissimi.it – certo giocare ad Avellino non è facile per nessuno e anche il rendimento di quest anno lo dimostra, seppur con qualche punto di troppo perso per strada, ma sicuramente il Siena è una squadra fortissima e guidata da uno come Beretta che conosce benissimo la categoria anche se è un peccato che ci siano tutti questi problemi societari”.

“In bianconero raggiunsi la massima serie, un’emozione incredibile per qualsiasi calciatore – continua l’ex centrocampista di Siena ed Avellino – e che fu ancora più soddisfacente se si pensa che rifiutai offerte di altri club, tra cui il Livorno di Mazzarri. Andai via poi ma non serbo alcun rancore. Adesso spero di vincere un altro campionato con la Forza e Coraggio Benevento, sarà l’ultimo della mia carriera da calciatore”.

TUTTO SU AVELLINO-SIENA