Avellino-Spal 1-0, Eusepi: “Vinto contro tutti i pronostici”

In conferenza stampa per l’Avellino si presenta Umberto Eusepi, autore del gol decisivo nella sfida di stadera alla Spal. Queste le sue parole.

Gol pesante, più di quello del Cittadella. Quanto vale?

“A noi serviva questa vittoria che mancava da troppo tempo. Abbiamo scelto la partita più difficile per vincere. Ora pensiamo al Frosinone. Loro vorranno allungare sulla Spal, ma non lotteremo”.

Si sentiva di giocare titolare?

Si un po’ me lo sentivo. Qualche parola in più l’ho avuta. Me lo aspettavo”

Gol non facile come sembra?

“Il mio lavoro e fare gol. Qui non c’è soltanto il gol in un attaccante. Bisogna lottare. La squadra é forte ed abbiamo tutti lo stesso obiettivo, la salvezza”. 

Con le tue caratteristiche, ti trovi meglio con Castaldo o Ardemagni?

Con Matteo mi trovo benissimo. Con Gigi ho gicoato poco ma sarebbe bello anche con lui. Sono giocatori di alto livello nella categoria”.

In questi giorni su cosa ha insistito Novellino?

Sull’atteggiamento. Io ero fuori da 4 partite e vedevo la squadra prendere tanti gol. Bisognava cambiare e ce lo siamo detti”.

I 9 risultati utili consecutivi avevano illuso di essere già salvi?

Un po’ si. Il gol di Vercelli nel finale ci ha tagliato un po le gambe“.

Hai cambiato un po’ le tue caratteristiche. Hai giocato al posto di Verde, tra le linee. Come ti sei trovato?

Qui non deve mandare soprattutto il carattere. A me piace giocare più vicino alla porta ma anche li ho giocato bene, 5 metri più dietro”.

Tre punti inaspettati oggi, ora si punta alla  vittoria lunedì?

Noi andiamo li a fare una guerra, calcisticamente parlando. A Frosinone andiamo per lottare”.

Dedica particolare?

Alla mia famiglia. Moglie, figli, genitori. Non possono essere qui ma mi sono vicini”