Avellino-Spezia 2-0, le pagelle dei lupi

I lupi tornano in zona playoff. Avellino-Spezia, una partita molto attesa dai tifosi biancoverdi, ha mantenuto le aspettative. Al “Partenio-Lombardi” i liguri sono stati sconfitti per 2-0, rimanendo sotto l’egemonia dell’Avellino per tutta la durata della sfida. I lupi hanno chiuso l’incontro già nel primo tempo. A sbloccare il risultato ci ha pensato il sempre più bomber Andrey Galabinov, arrivato a quota 13 gol in campionato. Il raddoppio è stato opera di Eros Schiavon solo otto minuti più tardi. Nella ripresa l’Avellino ha amministrato perfettamente il vantaggio, grazie anche ad un Seculin in giornata di grazia.

Ecco le pagelle dei biancoverdi:

SECULIN 7: Vola su un tiro indirizzato all’incrocio dei pali di Ebagua. Compie almeno tre interventi decisivi. Se lo Spezia non riesce a timbrare il cartellino è sopratutto grazie a lui;

ZAPPACOSTA 6: Gioca un po’ con il freno a mano tirato dopo l’ammonizione subita. Pochi spunti sulla fascia destra, non arriva quasi mai sul fondo. Partita di grande corsa e sacrificio;

DECARLI 7: Ottima partita del centrale svizzero. Saulo imbavaglia il povero Ferrari che non riesce a toccare un pallone buono, autoritario e sicuro;

FABBRO 6,5: Soffre un po’ Ebagua, ma riesce a bloccarlo con qualche patema. Nel gioco aereo non ne sbaglia una, alzando il solito muro difensivo;

PISACANE 6: Partita senza infamia e senza lode per Pisadog, che ancora una volta adattato a terzino sinistro dimostra di essere un giocatore di sicuro affidamento;

D’ANGELO 6,5: Rastelli gli dà fiducia e il capitano risponde. Una diga a centrocampo, lotta su ogni pallone e mantiene alta l’intensità del gioco per tutti i 90 minuti;

SCHIAVON 7,5: Un gol ed un assist. Decisivo ancora una volta sottoporta, con i suoi inserimenti riesce a dare imprevedibilità alla manovra d’attacco biancoverde. Motorino a centrocampo;

TOGNI 6,5: Conferma quanto di buono fatto contro il Crotone. Fa girare il pallone a metà campo con i tempi giusti e trova tanti spazi per i compagni. Regala anche un tocco di classe, umiliando con un sombrero il malcapitato Ebagua;

LADRIERE 6: I difensori dello Spezia lo hanno tenuto d’occhio, ma il belga è stato bravo a non dare punti di riferimento. Bravo senza palla;

CASTALDO 6: Oggi un po’ sottotono. In svariate situazioni poteva gestire meglio il pallone, servendo i compagni, ma ha preferito tentare l’azione personale, fallendo;

GALABINOV 7,5: Insieme a Schiavon l’uomo decisivo del match. Anche per lui un gol ed un assist. Il bulgaro si porta a 13 gol in campionato. Quando è in forma i difensori avversari devono scendere in campo con i fucili per riuscire a fermarlo;

ANGIULLI 6: Entra in campo nella ripresa con la giusta determinazione, mettendosi al servizio della squadra. Con personalità prova anche la conclusione da fuori;

ARINI: S.V.

BITTANTE: S.V.

TUTTO SU AVELLINO-SPEZIA

Leggi anche –> Avellino-Spezia, tifosi ospiti entrano al 40′

Leggi anche –> Il video del gol di Andrey Galabinov in Avellino-Spezia