Avellino-Spezia, Di Carlo: “Sfida stimolante”

Quando mancano ormai 48 ore al calcio d’inizio di Avellino-Spezia, gara valevole per la trentesima giornata della Serie B 2015-16, è intervenuto ai microfoni di Spezia Channel Mimmo Di Carlo, che ha presentato così la sfida del “Partenio-Lombardi”: “Incontriamo una squadra che in casa gioca a ritmi altissimi, allenata da un tecnico preparato e che farà di tutto per accaparrarsi i tre punti. Dovremo stare attenti al loro attacco e riuscire ad estraniarci dall’ambiente caldo che troveremo, senza perdere la nostra identità di gioco e le nostre certezze. Sfida stimolante perché capiremo a che punto siamo e dove possiamo arrivare realmente”.

Alla lista degli infortunati si è aggiunto proprio in queste ore il numero 10 degli aquilotti: “In Irpinia, oltre ai soliti lungodegenti, sarà out Catellani, per questo ematoma al gluteo che lo costringerà a star fermo 7-10 giorni. Stiamo provando a ritrovare completamente Kvrzic, convocato già col Cesena e pronto a dare una mano alla squadra sabato. In questi casi non bisogna avere fretta perché si rischiano delle ricadute. Abbiamo una rosa completa e competitiva, quindi sono sereno e fiducioso in vista della gara di Avellino”.

Nella sua lunga carriera da allenatore, Di Carlo si è spesso affidato al classico 4-4-2, ma nell’ultimo turno il passaggio al 4-3-1-2 ha cambiato decisamente la partita: “Siamo riusciti ad accorciare le distanze tra i reparti e a mettere in difficoltà il Cesena, ma ciò che fa la differenza è sempre l’atteggiamento e l’approccio alla partita. Ho a disposizione tanti giocatori con diverse caratteristiche, capaci di interpretare più schemi di gioco”.

TUTTO SU AVELLINO-SPEZIA