Avellino-Spezia, Mangia: “Dobbiamo giocare come se fosse una finale”

Dobbiamo giocare come se fosse una gara secca, una finale”. Così parla Devis Mangia l’allenatore dello Spezia nella conferenza pre-gara. La squadra ligure ha deciso di anticipare la trasferta in terra campana perché “…è stata fatta una valutazione logistica. Con i preparatori e lo staff medico abbiamo deciso di concedere un giorno di recupero dal viaggio in più; oltre ovviamente ai possibili contrattempi che spesso capitano”. Mangia ha poi sottolineato come “…rispetto alla gara contro la Reggina recuperiamo tra i convocati Culina e Schiattarella; il capitano è rientrato in gruppo ieri, e sarà valutato sino all’ultimo come anche Antonini. Non ci saranno Giannetti, Rivas, Bianchetti, Datkovic e anche Ciurria, tornato dallo stage con la Nazionale con un problemino muscolare”.

L’occhio è poi stato buttato sull’Avellino che è in piena corsa play off come i liguri: “Loro hanno ancora chances di accedere ai play-off e avranno tutta l’intenzione di giocarsi le possibilità sino alla fine, come credo faranno tutte le squadre a ridosso della zona calda. E’ un campo complicato dove loro hanno raccolto tanto; di certo incidono le componenti ambientali, di pubblico e dell’entusiasmo, ma a queste si aggiungono qualità importanti dei singoli e di squadra. Sta a noi capire dove stiamo andando a giocare e farci trovare pronti”, così l’analisi dell’allenatore dello Spezia.

E infine ha anticipato anche quali potrebbero essere le soluzioni che saranno adottate per cercare di ottenere punti importanti contro i biancoverdi: “A livello tattico abbiamo diverse soluzioni vedremo con l’evolvere della gara quella che può portare maggiori vantaggi per le nostre caratteristiche, ma di certo abbiamo possibilità di variare”.

Leggi anche — > Avellino-Spezia, i convocati di Devis Mangia

Leggi anche — > Avellino-Spezia, l’arbitro sarà Ostinelli di Como