Avellino-Spezia, Zappacosta: “Vincere per i playoff”

Intervenuto in una nota trasmissione televisiva ieri sera, l’esterno biancoverde Davide Zappacosta ha parlato a 360 gradi della stagione dell’Avellino e del suo futuro. Il terzino della Nazionale Under 21 ha le idee ben chiare, soprattutto sulla prossima sfida di campionato contro lo Spezia: “Vogliamo vincere per superarli in classifica e rilanciare le nostre chance playoff. Adesso bisogna pensare partita per partita, dobbiamo cercare di batterli. Voglio inoltre fare un appello ai tifosi, – prosegue Zappacosta – sabato vorrei vedere lo stadio pieno come sempre. La Curva Sud non ci ha mai lasciato soli e adesso il loro sostegno ci serve più che mai“.

La giovane promessa di Sora è ritornata anche sulla sconfitta di Cesena: “Non abbiamo giocato una brutta partita, siamo usciti dal campo con l’amaro in bocca. A mio parere non meritavamo la sconfitta. Purtroppo episodi sfavorevoli hanno condizionato la gara, prendiamo ad esempio il pugno rifilato da Coppola a Pisacane. Si vedono benissimo i due colpi ricevuto da Fabio, non so come mai l’arbitro non abbia fischiato. Poteva andare diversamente“.

Zappacosta ha poi ricordato il 5 Maggio 2013, data della promozione in Serie B in quel di Catanzaro: “Quello di Zigoni è stato secondo me il gol più emozionante da quando sono qui ad Avellino. Insieme, per motivi personali, a quello realizzato quest’anno alla prima contro il Novara. Il ricordo della vittoria del campionato è ben impresso nella mia memoria, provo ancora brividi quando ci penso. Sono emozioni indimenticabili ed io sono orgoglioso di aver fatto parte della rosa che ha scritto un pezzo di storia di questa maglia“.

Infine, il numero 2 biancoverde ha concluso parlando del suo futuro e dei suoi idoli: “In questo momento penso soltanto all’Avellino, poi si vedrà. Non sono interessato per adesso alle insistenti voci di mercato. Intanto spero di vedere i lupi in Serie A, nella categoria che gli appartiene. Il mio idolo è sempre stato Pavel Nedved, soprattutto per la sua umiltà. Per quanto riguarda il mio ruolo mi rifaccio a Maicon, ma anche i terzini della Nazionale Italiana, Abate e De Sciglio, sono grandi giocatori“.

TUTTO SU AVELLINO-SPEZIA

Leggi anche –> Biglietti Avellino-Spezia e Avellino-Trapani, vendita abbinata

Leggi anche –> 5 Maggio 2013: un anno fa la promozione dei lupi in Serie B