Avellino: su Twitter l’elogio di Angelo D’Angelo a Francesco Millesi

Dici D’Angelo e Millesi e ti viene in mente il calcio dal sapore antico, quello fatto proprio di quell’Umiltà e Fame citate da Andrea Soncin in uno scambio di battute con il Profilo Twitter Ufficiale di Avellino Calcio. Un calcio fatto di sapore autentico, di passione e di corsa. Quei sentimenti che sia D’Angelo che Millesi conoscono benissimo che ne sono, da sempre, motivo di ispirazione e di orgoglio.

Due esempi di professionalità, quasi l’uno a servizio dell’altro. Capita che il popolo biancoverde (con Avellino Calcio in testa) si accorgano di un piccolo particolare. Di un Millesi che da capitano viene relegato a ruolo di panchinaro e comprimario. Di un Millesi che, però, con la stessa identica professionalità si mette a disposizione di Massimo Rastelli restando il primo ad arrivare e l’ultimo ad andar via dagli allenamenti. Cambia il ruolo attribuitogli dal mister ma non l’essenza di un uomo (prima che di un giocatore) che sa tenersi sulle spalle la responsabilità di capitano anche trovando meno spazio.

Angelo D'Angelo su Facebook
La Fan Page dedicata ad Angelo D’Angelo

Capita poi che a dare per primo risalto al post di Avellino Calcio sia Angelo D’Angelo, vice capitano biancoverde proprio alle spalle di Millesi. D’Angelo vive una condizione evidentemente simile a quella di “Ciccio”. Pochi minuti giocati ma un gol che è valso tre punti in classifica nella sfida casalinga contro il Bari. Da grande condottiero qual’è, D’Angelo è lì, a disposizione della squadra. Sempre. Da esempio per tutti.

Leggi anche -> Soncin risponde ad Avellino-Calcio su Twitter: “Non vedo l’ora di segnare”
Leggi anche -> Avellino: Francesco Millesi, un esempio di professionalità
Leggi anche -> Video Gol Angelo D’Angelo Avellino-Bari 1-0

TUTTO su CICCIO MILLESI
TUTTO su ANGELO D’ANGELO