Avellino, Taccone a LVS: “Inutile restyling del Partenio”

Il Presidente parla ancora della questione "Partenio-Lombardi"

“Inutile restyling del Partenio”. Così Walter Taccone intervenuto alla trasmissione Linea Verde Sport, parlando ancora affermazioni rese in mattinata sul possibile trasloco dallo storico stadio di Avellino, che tanto clamore ha suscitato nei tifosi. Il presidente ha anche parlato di possibili nuovi arrivi in società.

In studio si analizza il gol di Perrotta contro il Carpi, apparso in netto fuorigioco. Il presidente ammette: “Onestamente poteva essere fuorigioco, anche se di poco”. Quindi sullo stadio: “E’ stato costruito per ospitare 35.000 persone. Ci sono tante postazioni e tanti ingressi che creano disagi sia a noi sia a chi deve organizzare l’evento. Ho solo detto che preferirei avere uno stadio piccolo da 5.000-6.000 persone, con un tifo a ridosso del campo per avere più calore”.

Gli viene quindi chiesto di un possibile restyling del Partenio:Sarebbero soldi buttati, perché è uno stadio vecchio, Ci sono infiltrazioni e scricchiolii, i bagni sono una schifezza, il Comune neanche può ristrutturare, quindi sarebbe inutile”. Quindi alla fine scherza: “Facciamo un campo da 5.000 persone, costruiamo una squadra seria, con solo abbonati”.

Questione societaria. Gli viene chiesto di Michele Gubitosa e del suo possibile addio: “Michele non va da nessuna parte. Dal punto di vista economico possiamo continuare a fare il campionato di Serie B, certo con qualche socio in più si potrebbero fare più investimenti”.

Su Giovanni Lombardi, imprenditore nei giorni scorsi accostato all’Avellino: “Ci sono molti imprenditori non di Avellino con cui stiamo facendo dei discorsi”. Chiude:“Non faremo più progetti triennali come quest’anno dato che quest’anno non è andato bene, ma al massimo di due anni”.