Avellino, Taccone: “Mi coccolo Trotta, Stadio? Aspettiamo”

Il presidente dell’Avellino Walter Taccone, come fatto da inizio campionato, fissa l’obiettivo dei lupi per questa stagione. Il patron biancoverde si è detto entusiasta dell’attuale momento di forma della squadra di mister Rastelli ed auspica un finale di stagione da grande squadra. Ecco le sue parole ai microfoni di Irpinia News“Finora abbiamo domato i nostri avversari, vanno affrontati sempre in questo modo, guardandoli in faccia come se fossero i primi in classifica. Abbiamo la consapevolezza di poter raggiungere determinati risultati. Credo che la pressione sulla squadra sia finita, i ragazzi hanno subito un po’, ma ora settimana per settimana stanno capendo di che pasta sono fatti. Secondo me ora siamo ad un punto tale in cui tutti credono nelle proprie capacità, adesso il compito del Presidente è marginale, ora è importante la parte tecnica. I ragazzi sanno sopportare qualunque tipo di pressione”.

Su Marcello Trotta: “Le attenzioni su di lui ci sono sempre state. Per venire ad Avellino ha fatto un grande sacrificio, non solo economico. Era uscito un articolo antipatico su di lui, adesso chi lo ha scritto dovrà rivedere un po’ le proprie idee… Trotta è un ragazzo serio, sta facendo belle cose, sta facendo valere le proprie qualità. Abbiamo quattro attaccanti uno più bravo dell’altro, la concorrenza farà bene a tutti”.

Sull’intricatissima vicenda stadio “Partenio-Lombardi”: “Abbiamo descritto in maniera chiara ed esaustiva al Comune il nostro progetto, una relazione di venti pagine oltre alla manifestazione d’interesse: ci interessa parte di Campo Genova, una concessione per un certo numero di anni, l’organizzazione dell’area urbana vicina allo stadio ecc… Questo presuppone che ci sia un assenso del Comune. Per poter ultimare il progetto io devo pagare i professionisti: li pago nel momento in cui il nostro progetto si sposi con le idee del Comune. Mi basta un cenno di assenso da Palazzo di Città, se mi rispondono tempo quindici giorni presenteremo tutto, ce l’abbiamo già pronto. Mi sembra che l’Assessore Giordano abbia capito il nostro spirito, sperando che riesca a trasferirlo a tutte le Commissioni. Chiariamo una cosa, il Comune non tira fuori un euro”.

Leggi anche: