Avellino, Taccone: “Il mio era un invito a restare uniti”

“Il mio era un invito a restare uniti”. Così il presidente dell’Avellino Walter Taccone ha voluto chiarire il senso delle sue affermazioni, rilasciate a OttoChannel nella giornata di sabato. In quell’occasione infatti, Taccone aveva affermato che “molti giocatori hanno rifiutato l’Avellino per colpa dell’ambiente”, causando malumore tra i tifosi biancoverdi, che erano quindi sentiti attaccati dalle sue parole.

Ma ecco la sua rettifica completa: “Prima che qualcuno capisca male le mie dichiarazioni preciso: nessuna polemica con nessuno. Era solo un invito a farci lavorare in tranquillità perché tutte queste voci arrivano fuori da Avellino e possono preoccupare i giocatori che stiamo trattando. Era un semplice invito e nulla più.”

Nel frattempo, oggi la squadra riprenderà la preparazione in vista della gara contro il Brescia di sabato prossimo, che segnerà l’inizio del girone di ritorno. A causa della neve però l’allenamento potrebbe svolgersi in palestra, e la presentazione del nuovo acquisto Moretti potrebbe slittare a domani