Avellino, Taccone: “Tifosi Trattati Male, Spero non sia Premeditato”

Intervenuto nella trasmissione “In Casa Avellino” in onda su Piuenne Sport, il presidente dell’Avellino Walter Taccone ha parlato di quanto accaduto nella trasferta di Catania, con i tifosi biancoverdi puniti con 22 anni di Daspo: “È stata un’esagerazione. I tifosi, che fanno sacrifici per seguire la squadra del cuore in trasferta, non possono entrare a partita iniziata. In pratica hanno pagato il biglietto, speso soldi per il viaggio, tra l’altro molto lungo, per guardare mezza partita ed essere trattati malissimo. A Catania c’è stata disorganizzazione. Anche io sono stato perquisito tre volte e sono entrato in ritardo, alle 15:15. I nostri tifosi non erano armati, non sono mai venuti a contatto con quelli del Catania, la partita è stata molto tranquilla”.

Taccone ha poi proseguito: “La situazione sui tornelli ha permesso ai nostri tifosi di entrare solo mezz’ora dopo il fischio d’inizio. Vi sembra normale? Abbiamo fatto richiesta all’Osservatorio di indagare in tal senso, per verificare il comportamento di chi ha gestito il tutto. Spero solo non sia un fatto premeditato ma solo un errore di organizzazione della società siciliana”.

Leggi anche: