Avellino-Ternana 1-0: Vittoria pesante, ma che sofferenza!

Una fase di gioco della gara tra Avellino e Ternana del 25-10-2016

La vittoria di ieri sera contro la Ternana da ossigeno all’Avellino, che conquista la terza vittoria consecutiva, peraltro contro una diretta concorrente per la salvezza. I lupi escono così dalla zona rossa e si portano al 16° posto, in compagnia dei “cugini” della Salernitana, ieri bloccati ad Ascoli sullo 0-0.

Nella vittoria di ieri ci sono però luci ed ombre. Partiamo dalle note positive. La difesa ancora una volta non subisce gol in casa (è la terza volta in sei partite, dopo quelle con Trapani e Spezia). Djimsiti e Perrotta sono stati autori di una prestazione più che buona; la difesa in generale, con lo schieramento a quattro, sembra avere finalmente trovato la quadra. Lasik si è riscattato con il gol dopo la brutta prova di Novara.

Le note positive però finiscono qui. Dal punto di vista del gioco, la squadra non ha certo brillato. La manovra è apparsa lenta e macchinosa, Paghera è stato meno lucido rispetto ad alla gara contro lo Spezia ed il centrocampo ne ha risentito. In attacco Castaldo, rientrato da poco, è apparso un po’ in ritardo di condizione.

Nel secondo tempo la Ternana ha attaccato di più e l’Avellino è andato in sofferenza; la fortuna però stavolta ha arriso ai lupi, che hanno portato a casa tre punti pesanti. Ciò non toglie che per Toscano c’è ancora tanto da lavorare; la squadra deve iniziare a fare punti in trasferta, a partire dalla partita di lunedì prossimo contro la Spal.

Leggi anche: