Avellino -Trapani 1-1, Rastelli: “Andremo in Sicilia per vincere”

Al Partenio-Lombardi finisce 1 a 1 l’andata della SuperCoppa di Prima Divisione tra l’ Avellino  di Massimo Rastelli e il Trapani di Roberto Boscaglia. Si deciderà tutto negli ultimi 90 minuti della stagione al “Provinciale” di Trapani. Doveva essere un succoso antipasto di Serie B, una serata di festa per due tifoserie legate da una grande amicizia ma, purtroppo, cosi non è stato. Presenti allo stadio poco più di 3000 persone (numeri deludenti soprattuto rispetto a 7 giorni prima) e  tifosi ospiti senza tessera del tifoso rimasti fuori dallo stadio. Una curva sud in “sciopero” per rispetto ai tifosi granata e un intero stadio sottotono.

L’1 a 1 del Partenio-Lombardi sorride ai siciliani che, dopo il match di ieri sera, hanno qualche chance in più di portare a casa la SuperCoppa. C’erano due grandi squadre a confronto e i primi 90 minuti del doppio match l’ha confermato. I pronostici della vigilia sono stati tutti confermata è stata una partita divertente e incerta fino al triplice fischio dell’arbitro. Un’Avellino double face, i primi 15 minuti da grande squadra con occasioni da rete a raffica, dopo, però, un vistoso calo che ha permesso agli ospiti di arrivare al pareggio e di sfiorare il colpo del K.O. La truppa di Rastelli non ha saputo difendere un vantaggio che sarebbe stato preziosissimo in vista della partita di ritorno in quel di Trapani. Sotto porta l’attacco biancoverde è stato troppo sciupone, tante le occasioni da gol che hanno visto non solo un portiere avversario in versione “paratutto” ma anche poca cattiveria davanti porta.

Avellino Trapani

Cronaca della partita – L’Avellino parte benissimo con una grande occasione di Zigoni che sfrutta un lancio di Fabbro sul filo del fuorigioco si trova uno contro uno con Morello, salta l’estremo difensore ma il tiro diretto in porta viene salvato in angolo da Pagliarulo. Sul seguente calcio d’angolo arriva il vantaggio dei Lupi con un inzuccata di Fabbro che sblocca la gara dopo appena 5 minuti di gioco. I sicialiani accusano il colpo e non riescono a reagire, l’Avellino sfrutta molto le fasce per costruire le azioni offensive ma, nonostante le occasioni, la difesa ospite tiene viva la gara. Con il passare dei minuti e il Trapani inizia a prendere le misure e guadagna qualche metro di campo. Al 20esimo Madonia lambisce il palo della porta difesa da Fumagalli. Gli ospiti, sotto le direttive di mister Boscaglia fanno girare la palla e cercano di puntare la porta avversaria con lanci lunghi per il bomber Mancosu. Proprio su un lancio diretto all’attaccante granata nasce l’azione del pareggio. Al 42′ minuto Giosa atterra Mancosu in area diretto in porta. Per l’arbitro è rigore, dal dischetto si porta Madonia che non sbaglia e porta il match sul 1 a 1.  Nella ripresa la partita è molto accesa, con occasioni di gol sia da una parte che dall’altra. Al primo minuto Mancosu è subito pericoloso ma, il suo tiro, viene neutralizzato da Fumagalli. Poi tante occasioni da rete per l’Avellino che trova dinanzi un portiere avversario super, autore di almeno due miracoli. Al 23esimo l’azione più pericolosa dei lupi su calcio d’angolo di Massimo si avventa Giosa che con una sforbiciata chiama agli straordinari il portiere granata, sulla respinta Zigoni fallisce una clamorosa occasione di portare in vantaggio la propria squadra. La gara rimane sempre in bilico fino al triplice fischio finale dell’arbitro. Finisce 1 a 1 l’andata della SuperCoppa di Prima Divisione.

Si replica giovedì al “Provinciale” di Trapani sempre alle 20:30. Positivo il commento della gara da parte dell’allenatore trapanese Boscaglia “abbiamo reagito bene ad un inizio non entusiasmante. La squadra ha saputo soffrire. Si sono affrontate due squadre molto forti che giocano al calcio e puntano ad imporre il proprio gioco”.  Ottimista per il ritorno l’allenatore irpino Massimo Rastelli che promette una grande gara dei suoi in quel di Trapani “Andremo in Sicilia per vincere, abbiamo fatto una buona gara dando tutto quello che avevamo ora ci andiamo a giocare la partita a Trapani”.

AVELLINO Fumagalli, Zappacosta, Fabbro, Giosa, Bittante, Massimo, Arini (45 st D’Angelo), De Angelis (25 st Herrera) , Zigoni, Castaldo, Angiulli(25 st Bariti)

TRAPANI Morello, Pagliarulo, Daì, Priola, Filippi, Giordano (15st Caccetta), Pacilli, Spinelli (28 st Pirrone) , Tedesco, Madonia (28 st Gambino), Mancosu.

RETI: 5′ pt Fabbro, 43′ pt  Madonia (rig)

AMMONITI Bittante, Fabbro (AV), Pacilli, Madonia, Pagliarulo, Giordano, Priola (TR)

Leggi anche –> Avellino-Trapani, dalla Sicilia un cappellino in segno di amicizia tra i tifosi

Leggi anche –> Avellino-Trapani in tv su Rai Sport 2: Diretta Streaming su Avellino-Calcio.it