Avellino-Trapani, Finale all’Insegna dell’Amicizia e dei Festeggiamenti per la B

Smaltita la sbornia dei festeggiamenti per la promozione in serie B, la truppa di mister Rastelli si rituffa sul calcio giocato: c’è da conquistare una Supercoppa di Lega Pro contro il Trapani, la neopromossa del girone A.

La Supercoppa di Lega è un trofeo prestigioso che viene assegnato ogni anno al termine dei campionati e prima della disputa dei Play off che confronta i due gironi di Prima divisione nella sfida tra le due prime classificate al termine della stagione regolare.

Per l’Avellino questa è la seconda partecipazione dopo il 2003 quando dovette cedere la coppa al Treviso in una beffarda finale di ritorno persa ai rigori. Si comincia domenica 19 maggio con la gara di andata al Partenio-Lombardi in notturna alle ore 20,30. Il ritorno è fissato per giovedì 23 maggio sempre in notturna alle 20,30 allo stadio Provinciale di Trapani.

tifosi trapani

Questo doppio match è diventato negli anni un classica con ben 41 precedenti tra serie C e serie D. Il bilancio complessivo sorride ai siciliani che conducono con 17 vittorie contro le 16 vittorie degli irpini e 8 pareggi complessivi. L’ultimo precedente risale a due anni fa con l’amara sconfitta dei lupi in quel di Trapani nel ritorno della finale play off di seconda divisione persa 3 a 1 dopo i tempi supplementari che diede il pass ai siciliani per la promozione in prima divisione.

Si preannuncia una doppia sfida spettacolare tra due compagini che hanno trovato il giusto connubio tra gioco offensivo e solidità difensiva facendone il vero punto di forza durante l’intera stagione. Da una parte gli irpini hanno concluso il campionato regolare con il migliore attacco e la migliore difesa mentre, la compagine guidata da mister Boscaglia, può vantare il migliore attacco e la seconda miglior difesa dietro solo al Carpi.

Sarà anche la sfida tra bomber di razza dove Gigi Castaldo e Raffaele Biancolino saranno contrapposti a due goleador come Matteo Mancosu quest’ultimo capocannoniere del girone A con 15 reti e Giovanni Abate con 14 reti stagionali. Il Trapani è squadra ostica che ha costruito la promozione senza avere fuoriclasse in rosa puntando tutto sul collettivo e un su un allenatore carismatico. Per la compagine di mister Rastelli non sarà semplice portare a casa una Supercoppa che sarebbe la ciliegina sulla torta di una stagione entusiasmante.

LEGGI ANCHE -> Finale SuperCoppa Avellino-Trapani, andata il 19 maggio
LEGGI ANCHE -> SuperCoppa Lega Pro, finale in diretta tv su RaiSport
LEGGI ANCHE -> Avellino e Trapani, destini incrociati ancora una volta
LEGGI ANCHE -> Finale Avellino-Trapani, anche un bar a Milano la trasmette in diretta
LEGGI ANCHE -> SuperCoppa Lega Pro: Avellino, precedente amaro col Treviso