Avellino-Varese, focus sui prossimi avversari dei lupi

Sarà una sfida di alta classifica quella che si terrà presso lo stadio “Partenio-Lombardi” di Avellino tra i biancoverdi allenati da Massimo Rastelli e il Varese di Stefano Sottili. Entrambe le squadre hanno ottenuto 7 punti nelle prime quattro giornate di campionato e adesso si trovano a pari merito in classifica al quarto posto dietro Empoli, Trapani e Lanciano. I lombardi, dopo un inizio non proprio esaltante dove avevano ottenuto solo un punto contro Cesena e Modena, sono in netta ripresa e vengono da due vittorie consecutive, ottenute per 3-0 e 3-2 rispettivamente contro Latina e Pescara. La squadra di Sottili è solita schierarsi con un classico 4-4-2, affidandosi alla solidità della sua squadra, a due ali molto offensive e ai gol di bomber Leonardo Pavoletti, che era stato accostato anche all’Avellino durante l’estate.

Leonardo Pavoletti

Tra i pali nelle prime quattro giornate di campionato ha giocato Elia Bastianoni, giovane classe ’91 che solo 4 anni fa era in Serie D con la Sarzanese. Tuttavia al Partenio sabato dovrebbe tornare titolare Walter Bressan, che ha recuperato da un infortunio alla mano. Nella difesa a 4 molto probabilmente partiranno dal primo minuto due ex obiettivi della squadra biancoverde durante il mercato estivo, Rodrigo Ely e Lorenzo Laverone, con quest’ultimo che deve comunque fare i conti con dei fastidi al ginocchio. A completare il reparto difensivo ci saranno Angelo Rea e il colored Achraf Lazaar, terzino sinistro di spinta di nazionalità marocchina. La zona centrale del campo può contare su giocatori di grande esperienza come Gianpietro Zecchin, da 4 anni al Varese, e Manuele Blasi, che tuttavia non dovrebbe essere del match. Al suo posto è pronto a scendere in campo Loris Damonte. Bisognerà fare attenzione alla spinta sulle fasce proveniente dalle gambe di Fiamozzi e Corti, entrambi sono stati decisivi con le loro sgaloppate lungo la fascia contro il Pescara di Marino, il primo con un gol l’altro con un assist. Potrebbe essere della partita anche il fantasista brasiliano Caetano Calil, ex Crotone, che vanta una grande esperienza in Serie B e ha nei piedi la qualità giusta per decidere una partita in serie cadetta da solo, nonostante sia molto discontinuo. Il tandem d’attacco è sicuramente l’arma migliore del tecnico Sottili, con il capitano dei varesini Neto Pereira che affiancherà il bomber Leonardo Pavoletti, autore di 2 reti contro il Pescara. Delle sorprese potrebbe arrivare anche dalla panchina, Sottili infatti può contare su Sasa Bjelanovic, attaccante croato che ha giocato anche in Serie A e, Arturo Lupoli, eterna promessa del calcio italiano.

TUTTO su Avellino-Varese

Leggi anche –> Avellino-Varese, nei precedenti lupi mai sconfitti al Partenio

Leggi anche –> Avellino-Varese, tutte le info sui biglietti

Leggi anche –> Avellino-Varese, il portiere Bressan recupera. Blasi ko.