Avellino, Veneto spartiacque: tra Cittadella e Vicenza serve una svolta

L’Avellino di Toscano non riesce proprio ad ingranare. I due pareggi casalinghi hanno fatto il pari con le due sconfitte esterne, e oltre ai risultati è sembrato mancare lo spirito giusto che in questi anni di Serie B ha sempre contraddistinto i biancoverdi, in particolare tra le mura amiche. L’ultima sconfitta sul campo del Verona ha lasciato tanti punti interrogativi soprattutto sul pacchetto difensivo, portiere compreso. Errori banali che hanno regalato alla squadra di Pecchia quelle occasioni di cui neanche ha bisogno, considerata la rosa a disposizione.

Paradossalmente però, qualcosa di positivo c’è stato: come ribadito nel post partita da capitan D’Angelo, dopo il pareggio un po’ fortunoso con il cross deviato in porta di Belloni, la squadra stava venendo fuori, aveva fatto arretrare il baricentro gialloblu e sembrava potersela giocare alla pari, crollando poi solo per gli errori della retroguardia. Un incontro comunque che può aver dato qualche indicazione da cui ripartire a mister Toscano.

Già domani c’è il Cittadellauna squadra veneta a mettere alla prova l’Avellino. A punteggio pieno dopo 4 giornate, i neo promossi potrebbero essere l’occasione ideale per Castaldo e compagni per far tornare il giusto entusiasmo al Partenio. Di fronte una squadra tosta che al momento viaggia sull’euforia del grande inizio del torneo. Serve però la vittoria all’Avellino, per la classifica e per la tranquillità dell’allenatore.

Ironia della sorte, anche il match successivo avrà una squadra veneta come avversario. Il trittico infatti si chiude con il Vicenza che nel prossimo turno dirà molto di quello che può essere il futuro della compagine di Taccone. Realizzare almeno 4 punti nella doppia sfida veneta che resta da giocare, darebbe alla squadra la spinta di cui necessita al momento, mentre al contrario, fallire spingerebbe troppo in basso i lupi, rischiando di finire in quelle sabbie mobili da cui è difficilissimo risalire. 

Leggi anche: La conferenza di Toscano su Avellino-Cittadella