Avellino-Venezia 1-1, Inzaghi: “Mi dispiace aver pareggiato”

Ecco le parole del tecnico dei lagunari, ex Milan, dopo il pareggio del Partenio di questa sera

Filippo Inzaghi, allenatore del Venezia, ha parlato in conferenza stampa dopo che la sua squadra ha pareggiato per 1-1 contro l’Avellino di Walter Novellino, nell’anticipo della quinta giornata del Campionato di Serie B 2017-18.

L’ex allenatore e giocatore del Milan, ha dichiarato: “Mi dispiace per il pareggio perchè abbiamo giocato molto bene in un campo molto difficile. Abbiamo rischiato molto poco. Loro hanno cercato sempre il contatto all’interno dell’area. Nella ripresa eravamo molto più tranquilli. Sarebbe stato bello vincere qui“.

Inoltre, ha aggiunto: “Forse abbiamo creato molto poco come occasioni, ma noi da neo-promossa non potevamo chiedere di più. Abbiamo comandato noi il gioco nella ripresa. nel primo tempo non abbiamo sofferto le loro occasioni. Noi dobbiamo continuare così“.

Sulla rete subita dal capitano dei lupi, ovvero Angelo D’Angelo (che oggi ha compiuto 32 anni), ha commentato: “Sul gol di D’Angelo abbiamo fatto una disattenzione. Su questo dobbiamo stare molto attenti. Peccato perchè ce l’avevamo quasi fatta“.

Sulle proteste di Novellino per il rigore non concesso a Laverone, ha aggiunto: “Le proteste non mi hanno dato fastidio. Quando vedo le persone nervose le lascio stare e mi tiro fuori da ogni problema. Secondo me il rigore su Laverone non c’era“.

Infine, ha aggiunto: “Questo è un campionato molto difficile. Noi dobbiamo andare sulla nostra strada. Giocando bene possiamo fare la nostra stagione. Non mi dispiacerebbe far diventare questa squadra rompiscatole della Serie B“.