Avellino-Venezia, Arrighini: “Esordio eccezionale”

È stato senza ombra di dubbio uno dei protagonisti della sfida di Coppa Italia al “Partenio-Lombardi” di ieri, che ha visto l’Avellino battere l’Unione Venezia per 2 a 0. L’attaccante irpino Andrea Arrighini ha dimostrato di avere un ottimo fiuto del gol e di essere il vero bomber di razza che serviva a mister Massimo Rastelli. La prima rete da esperto centravanti e il suo assist sul gol di Eros Schiavon sono state le perle che hanno deliziato il pubblico irpino.

In conferenza stampa, l’ex Pontedera è entusiasta della sua prestazione e di quella dei compagni. Ringrazia il mister Rastelli per le parole di elogio nei suoi confronti. Esordio migliore non poteva esserci, e si dimostra altruista riguardo la seconda rete dei Lupi, affermando che Schiavon era in posizione migliore, quindi giusto servirlo per mandarlo a rete. Sul rettangolo di gioco si mette a disposizione del mister, cercando di sfruttare le sue caratteristiche improntate sulla velocità, senza dare punti di riferimento. Si mostra anche consapevole che c’è ancora tanto da lavorare, in serie B troverà difensori esperti che gli daranno filo da torcere, ma lui promette massimo impegno e sicuro di dare un grande aiuto alla squadra. La sfida di ieri, dà fiducia alla squadra, sia per il gioco espresso, sia per aver tenuto bene il campo per tutti i 90 minuti, contro un avversario di tutto rispetto, di sicuro protagonista la prossima stagione in Lega Pro. L’Avellino, e soprattutto i suoi tifosi, si meritano una squadra, undici giocatori che corrono dal primo all’ultimo minuto. Infine, dichiara di ispirarsi a giocatori di serie A tipo Sau, che sono molto veloci e aggressivi su ogni pallone.

Leggi anche -> Avellino-Venezia 2-0, Rastelli: “Abbiamo offerto un ottimo calcio”

Leggi anche -> Avellino, Arrighini: “Mi ispiro a Sau, obiettivo doppia cifra”