Avellino-Verona 2-0, le pagelle: Moretti incanta, Verde la chiude

L’Avellino vince contro la capolista Verona e continua nel suo periodo positivo. Paghera su rigore e Verde regalano i 3 punti a Novellino, che schiera per la prima volta Moretti titolare e indovina la mossa in mezzo al campo.

Radunovic 6,5 – Si fa trovare pronto nelle rare occasioni in cui il Verona si rende pericoloso.

Laverone 6 – Bessa è un avversario ostico e lo contiene quanto può. Non si sbilancia troppo in avanti

Jidayi 6,5 – Ancora una volta la coppia difensiva dei lupi é eccellente. L’assenza di una punta di peso lo ha aiutato a controllare la situazione senza affanno.

Djimsiti 6,5 – Vale lo stesso discorso di Jidayi. Benissimo in tutte le occasioni, anche nel finale col forcing scaligero.

Perrotta 6,5 – Torna in campo sulla fascia, non proprio il suo ruolo, ma non soffre le discute di Romulo e Siligardi.

Lasik 6,5 – Tanta corsa a disposizione della squadra sulla fascia destra, ripiega al centro se serve raddoppiare.

Moretti 7 – Il giocatore che mancava all’Avellino e che serviva a Novellino. Non c’è un pallone che non passi per i suoi piedi. Gioca con una calma olimpica.

Paghera 7 – Con Moretti in campo ha meno compiti di impostazione ma compensa con giocate di qualità e quantità. Freddo sul rigore.

D’Angelo 6 – Solo un tempo per il capitano, che non incide quando deve agire largo a sinistra, ma in mezzo è importante.

Verde 7,5 – Se proprio gli si vuole criticare qualcosa, a volte si innamora troppo del pallone. Ma oggi è determinante in tutte le azioni dell’Avellino, serve un sacco di cross e chiude la partita.

Ardemagni  6,5 – Lotta come un leone da solo contro la difesa avversaria. Pressing per 90 minuti e oltre e sì procura il rigore dell’1 a 0. Mezzo voto in meno per non aver realizzato il tris nel finale.

Belloni 6,5 – Utile nel finale quando c’è da controllare il pallone che scotta, serve un cioccolatino ad Ardemagni che non ne approfitta.

Omeonga 6 – Si piazza in mezzo al campo a fare legna, riducendo nel compito di arginare gli avversari.

Solerio sv

All. Novellino 7,5 – L’Avellino finalmente respira ed il merito è soprattutto il suo. Sparito lo scetticismo dell’inizio,  sta conducendo i Lupi in posizioni in classifica migliori. La strada é lunga ma è quella giusta.