Avellino-Verona, Pecchia: “Vincere a tutti i costi”

“Ad Avellino per vincere a tutti i costi”. A dirlo è Fabio Pecchia, allenatore del Verona che sarà prossimo avversario dei lupi l’11 Febbraio al Partenio, nella 25esima giornata di Serie B. Ieri gli scaligeri sono stati fermati per 2-2 dal Benevento in casa nel anticipo della 24esima giornata, e Pecchia, che tra l’altro è un ex biancoverde, non ha gradito l’arbitraggio. C’è stata infatti l’espulsione di Pazzini, che quindi salterà la trasferta ad Avellino.

Abbiamo sempre avuto una linea tranquilla, però questa città e questo pubblico meritano altro”, afferma. “Assistiamo continuamente a degli errori, Abisso ha visto bene l’episodio dell’espulsione di Pazzini, però sembra che vogliono rendere il campionato più avvincente e ci stanno riuscendo, ma noi andiamo avanti”.

Continua: “La partita è stata ferma per 4 minuti 40 secondi, più 3 minuti per le sostituzioni. In quei minuti in più avremmo potuto vincere la partita e questo fa enorme rabbia. Perché abbiamo fatto una grande prestazione contro una squadra molto pericolosa, in una gara dai ritmi intensissimi, abbiamo avuto una grande reazione e creato tantissimo”.

Sugli aspetti tecnici: “Abbiamo sofferto qualche ripartenza, ma abbiamo tirato 24 volte in porta. Siamo andati in difficoltà le abbiamo trovate quando siamo stati disordinati, questo sì. Ma oltre al danno è arrivata la beffa, perché perdiamo il nostro capitano.

Quindi conclude: “Questa gara ci ha dato indicazioni, ma la prossima partita è sempre la più importante, quindi ad Avellino, dobbiamo cercare il risultato a tutti i costi”.