Avellino-Vicenza, oggi ripresa degli allenamenti per la squadra

Una squadra fino a pochi mesi fa allo sbando, incapace di reagire, diventata improvvisamente una macchina di gol e un uragano di grinta. Per l’Avellino è ufficialmente iniziata la settimana che porterà alla importante sfida contro il Vicenza di sabato prossimo: una importante vittoria potrebbe clamorosamente e in maniera incredibile fino a qualche mese fa, avvicinare di molto i biancoverdi alla salvezza e poter, perché no, sognare in grande, nella ultima parte di stagione.

La ripresa degli allenamenti, appunto, ci sarà oggi pomeriggio presso il Partenio Lombardi, dove saranno verificate le condizioni di Niccolò Belloni e Daniele Verde usciti malconci dall’impresa del Tombolato.

Ci sarà grande curiosità anche, di vedere all’opera Marco Migliorini che insieme a Davide Gavazzi potrebbe rappresentare un ulteriore rinforzo a una rosa già di per se molto competitiva (affiancare un giorno il gigante ex Juve Stabia a Djimsiti, porterebbe l’Avellino ad avere una coppia difensiva di categoria superiore).

Ci sarà da perfezionare la condizione di Moretti, che non ha ancora palesemente i 90 minuti nelle gambe, mentre visto anche il non impiego del Tombolato, dovrebbe tornare a pieno regime anche Gigi Castaldo.

Non è dato sapere cosa proverà Novellino, ma visto l’abbondanza in attacco, non si esclude l’utilizzo negli schemi del tecnico di Montemarano (chissà che non faccia visita domenica al carnevale del suo paese) di Daniele Verde come esterno di attacco in modo da liberare un posto affianco all’inamovibile Ardemagni, a Eusepi, Castaldo o Camara.

Da oggi pomeriggio, “battere il Vicenza” sarà il nuovo imperativo, perché uscendo vincitori dalla sfida contro i biancorossi, l’Avellino potrebbe sognare obiettivi che non erano assolutamente previsti fino a qualche giornata fa.

Continuare la striscia positiva portando a 8 i risultati utili consecutivi, magari con una bella vittoria da festeggiare si spera con la Curva Sud al completo: perché non è giusto condannare un intero settore per fatti poco chiari e invece fare orecchie da mercante su certi cori irripetibili provenienti dalla tifoseria ospite durante la trionfale vittoria contro l’Hellas.