Avellino-Vicenza, Tesser: “Dobbiamo reagire”

Combattivo l’allenatore dei Lupi Attilio Tesser prima di Avellino-Vicenza. Conferenza stampa prepartita per l’ex Ternana, che ha provato a caricare l’ambiente e a concentrarsi su una gara tanto difficile quanto delicata per i biancoverdi: “Più che sulla qualità del gioco, vorrei soffermarmi su un aspetto positivo dal quale dobbiamo ripartire: l’intensità che abbiamo espresso in altre occasioni ed è calata con Novara e Bari. Penso che Jidayi sia il calciatore che più ha incarnato questo tipo di atteggiamento. Non siamo una squadra che si specchia, la chiave per sbloccarci può essere anche una palla inattiva”.

Chi giocherà? Insigne e Zito possono stare assieme? “Non è che possono giocare insieme: devono giocare insieme. Anche a Bari hanno dimostrato di poter farlo, tenendo l’equilibrio nonostante le caratteristiche offensive”.

Come giocherà l’Avellino? “Ho provato sia il 3-5-2 che il 4-3-1-2, il Vicenza gioca un calcio molto offensivo con calciatori propensi all’attacco, come Vita, GiacomelliGalano, che potrebbe giocare da mezz’ala. Abbiamo, in ogni caso, bisogno di far risultato. Ci penserò fino all’ultimo, non ho ancora deciso come giocare”.

Tesser, poi, va più nel profondo e parla di uomini: “Se dovessimo giocare a quattro, Visconti mi dà più garanzie, mentre Giron ha più spinta e potrebbe tornarmi utile nel 3-5-2; stesso discorso per Rea, perché non avrei nessun centrale da inserire in corso d’opera…Visconti potrebbe esserne un’alternativa. Arini? Non ha bisogno di riposare. Zito? Ha già rifiatato a Cagliari. D’Angelo parte dalla panchina”.

TUTTO SU AVELLINO-VICENZA

Leggi anche –> I convocati di Attilio Tesser…

Leggi anche –> …e quelli di Marino.