Avellino-Virtus Entella, Presentazione match (2016-17)

Tra poche ore l’Avellino affronterà la Virtus Entella nella partita valevole per la 23esima giornata del campionato di Serie B 2016-17; i lupi sono chiamati a bissare la vittoria maturata sette giorni fa al Rigamonti.

Novellino dovrà fare i conti con la squalifica di D’Angelo e l’assenza di Castaldo, quindi rimodellerà il centrocampo con Omeonga che dovrebbe avere la meglio su Moretti (ancora non ha i 90 minuti nelle gambe), e Paghera al suo fianco; sui lati Belloni e Lasik. Davanti confermatissimo il duo Verde-Ardemagni, con il neo arrivato Eusepi che scalpita per entrare. Per il resto nessuna novità, con Laverone confermato a sinistra, aspettando buone nuove dal mercato la settimana prossima.

Roberto Breda invece dovrebbe confermare la formazione che ha battuto il Frosinone con la novità Catellani, appena arrivato dal mercato, con Tremolada e Troiano, che si inseriscono tra le linee, e Caputo pericolo numero uno di punta. Partiranno dalla panchina gli altri due neo acquisti Ardizzone e Filippini.

Inutile dire che l‘Entella, fuori casa, dove ha ottenuto una sola vittoria, lascia giocare molto, affidandosi però al contropiede che spesso ha fatto male alle difese avversarie.

L’Avellino, dal canto suo, tatticamente dovrà ripetere la prestazione di Brescia, giocando molto compatta e stretta tra le linee evitando inserimenti e fraseggi, e costringendo magari a giocare i liguri con le palle alte, dove Jidayi e Djimsiti avranno vita facile.

Un’altra incognita, infine, è rappresentata dal trio arbitrale, in particolare sia il direttore di gara Minelli, sia il guardalinee di Salerno, Opramolla, li ricordiamo sempre per delle direzioni che hanno  scontentato i tifosi biancoverdi.

Speriamo che, erano guidati soltanto da giornate storte, e che oggi al loro fischio finale l’Avellino avrà conquistato i tre punti. Non deve contare più il nome dell’avversario, ma bisogna affrontare tutti gli avversari con il giusto approccio. Solo così, non ci saranno particolari problemi nel raggiungere gli obiettivi. Il lupo ha fame. Fame di vittorie.